Quantcast

Vitambiente: ‘Oggi la Giornata mondiale dell’Ambiente, urge politica di cambiamento’

L'avvocato Pietro Marino presidente dell'associazione: 'Questo è il momento di cambiare di rinascere e rigenerare in un ecosistema sano'

Più informazioni su

    Oggi 5 giugno ricorre la giornata mondiale dell’ambiente (World Environment Day) e il suo tema principale: il ripristino degli ecosistemi.

    Vitambiente con le innumerevoli campagne di sensibilizzazione e di rimozione di rifiuti e bonifica di territori promuove con la Sua mission il ripristino degli ecosistemi.

    Per tali ragioni – precisa l’avvocato Pietro Marino presidente di Vitambiente –  la giornata odierna riveste un ruolo strategico nel contesto del cambiamento delle politiche attive per lo sviluppo e la transizione alla produzione green.

    La Giornata Mondiale dell’Ambiente, giunta quest’anno alla 47° edizione. La prima si è tenuta nel 1974 con lo slogan “Only One Earth”. Tema che ha dato da sempre il tono a questa ricorrenza, dedicata alla consapevolezza critica verso l’ambiente e la sua tutela. L’urgenza invece è aumentata anno dopo anno.

    Nel 1974, l’overshoot day, cioè il giorno in cui abbiamo consumato le risorse naturali che il mondo è capace di rigenerare in un anno e iniziamo a “rosicchiare” quelle del futuro, cadeva il 27 novembre. Quest’anno cadrà invece il 29 luglio, due mesi più presto. E per un paese come l’Italia, un paese avanzato con consumi elevati, la soglia l’abbiamo già passata: era il 13 maggio.

    Il messaggio di Vitambiente è quello di guardare al futuro green, e chiama all’azione. “Questo è il momento di cambiare di rinascere e rigenerare in un ecosistema sano. Coltivando alberi, rendere più verdi le nostre città, rinaturalizzare i nostri giardini, cambiare la nostra dieta e pulire i fiumi e le coste. Siamo la generazione che può fare pace con la natura. Diventiamo attivi, non ansiosi. Siamo audaci, non timidi. Il futuro è  nelle nostre mani e nel nostro ecosistema Tuteliamolo!

     

    Più informazioni su