Quantcast

“Il livello delle Usca ha sconvolto gli utenti positivamente”

Il dottore Enrico Errico, che a Lamezia è considerato una sorta di miracolo vivente ha svolto un ruolo fondamentale con la sua dedizione ed amore

Più informazioni su

    Riceviamo e pubblichiamo
    Per anni si è cercato di trovare una soluzione che potesse permettere all’assistenza territoriale di prendersi carico dei cittadini, permettendo al cittadino di non rivolgersi direttamente all’ospedale con i tempo di attesa lunghissimi che ormai siamo abituati a conoscere.
    In questo senso la provincia di Catanzaro ha spesso raccolto una serie di fallimenti che non hanno permesso di espletare al meglio il servizio.

    Negli ultimi mesi però a Catanzaro, più precisamente a Lamezia, il servizio USCA ha raggiunto dei livelli di assistenza che non hanno nulla da invidiare a qualsiasi altra regione.
    Io, per via delle patologie di mia madre, conosco perfettamente le dinamiche ASP e devo dire che la messa a servizio dei professionisti dell’USCA lametina hanno sconvolto e stravolto l’idea di assistenza che, e penso di parlare per tutti i lametini, io avevo.

    Anche la mia famiglia, risultata positiva al COVID lo scorso aprile, ha toccato con mano tutto quello che si diceva di bello in città sul servizio USCA.
    Il dottore Enrico Errico, che a Lamezia è considerato una sorta di miracolo vivente ha certamente svolto un ruolo fondamentale con la sua dedizione ed amore per i pazienti ma è innegabile che l’ASP di Catanzaro sia riuscita a costituire un servizio eccellente per i cittadini, con un’attenzione locale che dovrebbe e potrebbe essere utilizzata come modello in tutta la nazione.
    Per una volta il destino ci sorride e la sanità, qui in Calabria, ci dimostra che non siamo nel terzo mondo“.
    G.Z.

    Più informazioni su