Quantcast

“Molti uffici postali non potranno garantire pensioni allo sportello automatico”

Lettera aperta del sindacato Ugl Federazione nazionale comunicazione ai comuni di Catanzaro e provincia e a Poste Italiane per le festività di Natale

Più informazioni su

    La scrivente Organizzazione Sindacale, in occasione delle festività natalizie, fa presente che in molti uffici di gruppo ‘B’ , con organico previsto dall’ accordo bilaterale del 12.06.2015 ossia un Operatore Sportello Polivalente in aggiunta al Direttore Ufficio Postale, non potranno garantire il pagamento delle pensioni ed il rifornimento di denaro tramite Automated Teller Machine .

    Tale disservizio è in capo al Responsabile, competente della Gestione Operativa in tutti gli uffici postali ricadenti nella provincia di Catanzaro, che siede in piazza Luigi Rossi a Catanzaro, per ironica Aurea Mediocritas. Nel merito, operando in simbiosi mutualistica, ha azzerato le unità di Operatore e imposto ai Direttori l’apertura telematica degli uffici al solo scopo di ottemperare agli obblighi dell’AGCOM, privando ipso facto la cittadinanza dei servizi di utilità sociale, secondo il metro di un consolidato id quod plerumque accidit.

    Quei problemi di gestione delle risorse, che sono ampiamente preventivabili e risolvibili con un minimo livello di programmazione operativa e di efficiente organizzazione aziendale , in si fatto modo impattano sull’ impiegato subordinato, il quale, nel rispetto delle normative vigenti, non può operare in solitudine e maneggiare denaro. Piuttosto dovrebbe essere ricercata una correlazione eziologica all’interno del palazzo direzionale.

    Il sindacato ha il dovere di rappresentare il disagio e scongiurare lacerazioni sociali, ha il compito di tutelare il lavoro ed i lavoratori, facendo emergere le responsabilità, il soggetto o i soggetti inadempienti e rei, anche in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro.
    Per quanto sopra esposto, si sollecitano i primi cittadini, degli 80 comuni della provincia di Catanzaro, ed i dirigenti della Macro Area Sud a risolvere“.
    Ugl Federazione nazionale comunicazione

    Più informazioni su