Le opere di Nuccio Loreti sulla spiaggia di Giovino

L'appuntamento con il beach museo è fissato per domani dalle 9.00 alle 14.00. Le opere saranno istallate sulla battigia nei pressi del SantaFé

Più informazioni su

    La vita si evolve, il mondo cambia e così anche l’arte esce dai soliti schemi per aprirsi al paesaggio naturale che contribuisce ad amplificare le emozioni che un’opera è in grado di veicolare. E’ questa l’idea di Nuccio Loreti, l’artista catanzarese dell’acciaio lavorato a mano, che domani sarà presente con un’istallazione artistica sulla spiaggia di Giovino.

    Un museo all’aperto quello di Loreti proprio sulla battigia del tratto di spiaggia antistante il lido SantaFè. Dalle ore 9.00 alle 14.00 tutti i bagnanti avranno l’occasione per conoscere la sua straordinaria dote creativa che si è fatta strada oltre i confini nazionali conquistando anche l’artista Hollywoodiano Robby Gordon (LEGGI QUI).

    Un gabbiano ispirato al romanzo di Richard Bach, dei fenicotteri e delle infradito saranno collocate dentro il loro scenario naturale.

    “Il mio è un esperimento artistico – ha raccontato Loreti – l’arte può manifestarsi ovunque anche sulla spiaggia e domenica sarà proprio lungo un piccolo tratto di costa che istallerò alcune opere, per osservare l’effetto che fanno nel loro luogo ideale.”

    Con Nuccio Loreti l’arte si apre al mondo, uscendo da quei luoghi canonici in cui si è abituati ad osservarla.

    “Mastro Saverio U Ciaciu ci ha insegnato che una mostra può essere fatta ovunque ed è proprio su questo insegnamento che ho pensato al beach museo di fine estate – ha precisato – all’istallazione ho invitato il curatore d’arte Stefano Morelli e invito tutti a farvi visita, perché sarà un’occasione diversa per salutare la fine della stagione estiva, in questo particolare anno che ci troviamo ad affrontare, e anche un nuovo modo e una bel momento per incontrare l’arte nostrana.”

    Più informazioni su