Quantcast

La Calabria parco europeo della biodiversità

"Occorre una visione ambiziosa di ciò che vogliamo e che si presenti come assoluta novità in un contesto internazionale in fermento a causa dei veloci mutamenti che stanno caratterizzando la nostra epoca".

Più informazioni su

    Il Gal Kroton a sostegno dell’Assessore all’Ambiente Di Caprio e candida la Calabria a ” Parco Europeo  della biodiversità” la nostra Regione presenta tutte le caratteristiche per  diventare Parco Europeo della Biodiversità. Le iniziative messe in campo dall’Assessore Di Caprio vanno nella giusta direzione con il coinvolgimento del territorio che dovrà essere protagonista.
    La Calabria può diventare terra ospitale per tutto l’anno per quanti vogliono vivere una esperienza unica tra il fascino dei suoi territori montani e costieri in un ambiente caratterizzato da una  biodiversità unica nel panorama Europeo, ricco di storia, cultura, sapori e  dal carattere  ospitale  della sua gente. Con una visione unitaria del suo territorio dalla lunga linea costiera che la circonda al sistema della dorsale appenninica che l’attraversa. I dati caratteristici e valoriali del patrimonio culturale e ambientale sono a dir poco straordinario. Riscopriamo la Calabria partendo dalla sua storia che sarà l’elemento trainante del nostro viaggio lungo questa terra ricca e affascinante. Ogni epoca ha visto la Calabria ed il suo territorio protagonista, luogo di straordinari eventi ed avvenimenti, ne sono la conferma le numerose testimonianze archeologiche. Il patrimonio ambientale ancora esistente è stato il primo e il più importante attrattore di quanti hanno segnato la storia antica e recente della nostra Regione. Divulgare una nuova visione di una   Calabria che si dovrà rendere consapevole di essere bella e unica. Dare una forte caratterizzazione delle sue peculiarità delle sue enormi e straordinarie risorse al fine di creare un’immagine nuova e reale precondizione assoluta per un vero rilancio di tutto il territorio.
    Occorre una visione ambiziosa di ciò che vogliamo e che si presenti come assoluta novità in un contesto internazionale in fermento a causa dei veloci mutamenti che stanno caratterizzando la nostra epoca. Diventa fondamentale sfruttare questa occasione, agire subito coinvolgendo tutti mobilitando soprattutto i giovani e le migliori energie ed il suo vasto patrimonio umano. Proiettare la Regione nello scenario internazionale con una specifica azione identitaria di una terra accogliente, generosa,  tappa  obbligatoria  dove vivere una esperienza unica e irripetibile. Un bene comune di cui siamo i custodi e da condividere con quanti amano riscoprire i veri valori della nostra terra.

    picture

    Più informazioni su