Quantcast

Sersale, apprezzata la poesia di Serafino Schipani

Scoperto nella sala municipale il pannello con incisa la poesia "A Sersale", bellissima e struggente opera di Serafino Schipani

Più informazioni su

    Ha riscosso unanime apprezzamento l’evento culturale dedicato alla poesia dal titolo “A Sersale” di Serafino Schipani, il noto maestro-poeta sersalese che ha pubblicato diversi libri di poesia. Nella Sala Consiliare del Comune di Sersale, come da programma, è stato scoperto il pannello con la poesia “A Sersale”, bellissima e struggente opera di Serafino Schipani, conosciuto ed apprezzato maestro di scuola elementare.

    L’iniziativa, nata dalla proposta del giornalista Luigi Stanizzi subito accolta dall’Amministrazione Comunale, si è tenuta nel corso di una significativa e intensa cerimonia alla presenza di numeroso pubblico. Ha fatto gli onori di casa il primo cittadino avvocato Salvatore Torchia, sempre particolarmente sensibile alle iniziative culturali, che ha aperto i lavori esaltando le doti del maestro Schipani e mettendo in luce le sue opere letterarie, senza dimenticare l’impegno costante dell’amministrazione comunale. La lettura della poesia da parte del giornalista Luigi Stanizzi ha poi commosso tutti. La cerimonia è andata avanti con due eventi inediti. Il cantautore Michele Stanizzi, che da par suo ha musicato il testo “A Sersale”, per la prima volta ha eseguito il brano davanti al pubblico con la sua chitarra. Ha anche parlato dell’operosità dei sersalesi, spiegato le emozioni che gli ha ispirato la poesia di Serafino Schipani e citato fra gli altri il famoso e apprezzato musicista Carmine Torchia.

    Il prestigioso maestro Luigi Cimino che, sempre ispirandosi alla poesia, ha composto il brano “Il risveglio dei Giganti – Nel Palcoscenico delle Valli Cupe”, ha eseguito l’opera al sassofono su una base musicale, dopo avere ringraziato gli organizzatori e messo in rilievo la priorità della difesa della natura. Ha quindi preso la parola la professoressa Teresa Riccio che ha evidenziato il ruolo rilevante della scuola nella società, complimentandosi fra l’altro con l’autore anche a nome dell’apprezzata preside professoressa Maria Brutto. Infine, il poeta maestro Serafino Schipani si è soffermato sulla sua opera e sul suo legame profondo, indissolubile, con Sersale, la sua gente.
    Dopo gli interventi, il sindaco Torchia, il poeta Schipani e il giornalista Stanizzi hanno scoperto il pannello di grandi dimensioni con la poesia. Il parroco Don Fabio Rotella ha impartito la benedizione, seguite da una preghiera e da un lunghissimo applauso.
    Nell’occasione, il primo cittadino Salvatore Torchia ha annunciato altre iniziative culturali che riguardano il ricordo del prof. Ernesto Messina indimenticato docente di Applicazioni Tecniche (presente il figlio giornalista e operatore culturale Roberto Messina), e il famoso regista Vittorio De Seta a cui l’erede culturale regista Eugenio

    Attanasio ha dedicato un libro presentato al Taormina Film Fest con il famoso fotografo Antonio Renda e Luigi Stanizzi.
    Apprezzamenti per la poesia di Serafino Schipani sono giunti nel corso della cerimonia, oltre che da tutti i presenti, dal poeta Antonio Colica che ha annunciato una sua opera poetica su Sersale, dall’avvocato Piero Funaro, dall’ing. Pino Grano, dalla poetessa Titina Funaro, dallo scrittore storico padre Aldo Mercurio, dallo scrittore avvocato Antonio Nania, dal professore Mario Muccari, dal famoso fotografo di scena Tommaso Lepera, dall’ex sindaco di Sersale dott. Buccafurri, da amministratori comunali, docenti, ex allievi di Schipani, semplici cittadini.

    Più informazioni su