Quantcast

“Smart Cities”, soluzioni innovative per lo sviluppo sostenibile

Si è concluso venerdì l’Hackathon che ha messo a confronto, per tre giorni, diversi istituti della regione che si sono incontrati al Museo di Pitagora.

Più informazioni su

    Nelle giornate dell’8, 9 e 10 Maggio, il Museo e i Giardini di Pitagora, ha ospitato le scuole: l’IIS Cosentino Todaro di Rende, il Liceo Scientifico Pitagora di Rende, il Liceo Scientifico Galileo Galilei di Lamezia Terme, l’Istituto Tecnico Industriale Guido Donegani di Crotone, IIS Guglielmo Marconi di Siderno, l’Istituto Comprensivo Don Milani e l’Istituto Comprensivo Vittorio Alfieri di Crotone.

    L’Istituto Tecnico Industriale “Guido Donegani” di Crotone, in qualità di scuola capofila, ha promosso il progetto: “Smart Cities”, proteso alla realizzazione di azioni per il potenziamento delle competenze digitali e di cittadinanza degli studenti, attraverso metodologie didattiche innovative rispondenti al modello CBL (Challenge Based Learning – Apprendimento basato su sfide).
    I partecipanti, divisi in piccoli team di lavoro composti dagli studenti delle scuole partecipanti, si sono infatti sfidati in un Hackathon, un’attività partecipativa di breve durata che prevede la risoluzione di problematiche di vita reale, attraverso una competizione amichevole.
    Durante lo svolgimento delle attività, gli studenti hanno partecipato ad una sessione formativa tenuta dagli esperti della EIIS (European Institute of Innovation for Sustainability) di Roma. Successivamente, gli studenti si sono dedicati all’ideazione di soluzioni innovative volte al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda ONU 2050, a partire dal contesto territoriale.
    A conclusione dell’evento ha portato i suoi saluti Il Dirigente scolastico dell’Istituto Tecnico Industriale “Guido DoneganiLaura Laurendi. Sono anche intervenuti il presidente Confindustria di Crotone Mario Spanò, il commissario della Camera di Commercio di Crotone Alfio Pugliese, il responsabile della PLASTILAB Giancarlo Giaquinta, l’Assessore alla Transizione Ecologica Maria Bruni e Il presidente dell’Associazione Sociologi Italiani Francesco Rao, che hanno, inoltre valutato, in veste di giuria, i lavori prodotti dai vari gruppi.
    Il Team vincitore della competizione è stato il “Team 6” composto da: Paolo Audia, Marco De Angelis, Elisa D’Angelo, Emi Mancuso, Albino Trapuzzano e Francesca Federico, che si è distinto per l’efficacia dei contenuti e per le competenze sia tecniche che narrative legate al mondo dello storytelling e delle foresight.

    Più informazioni su