Quantcast

‘Ndrangheta nel Vibonese, chieste dieci condanne in appello

Si tratta dei clan Mancuso di Limbadi, Prostamo e Pititto di San Giovanni di Mileto e Morfei di Monsoreto di Dinami

Più informazioni su


     La Procura generale della Corte d’Appello di Catanzaro ha chiesto 10 condanne nei confronti di altrettanti imputati condannati nel maggio 2013 dal Tribunale di Vibo Valentia per appartenenza ai clan Mancuso di Limbadi, Prostamo e Pititto di San Giovanni di Mileto e Morfei di Monsoreto di Dinami.

    Gli anni complessivi di reclusioni chiesti dalla Procura sono 77 ed interessano gli imputati Francesco, Diego, Pantaleone e Giovanni Mancuso; Giuseppe Santaguida (chiesti 6 anni di carcere), Nazzareno Prostamo (14 anni), Rocco Angiolini (9 anni), Pasquale Pititto (8 anni), Nicola Zungri (9 anni), Mauro Campisi (7 anni). Altri 31 imputati erano stati assolti in primo grado e non avendo la Dda di Catanzaro appellato nei loro confronti la sentenza, le assoluzioni sono divenute definitive. Associazione mafiosa, estorsioni, usura, traffico di droga, danneggiamenti, usura e rapina i reati a vario titolo contestati. (Agi) 

    Più informazioni su