Quantcast

Omicidio suicidio, vittime erano in Italia da alcuni anni

Non si esclude che tra i due ci fosse una relazione. L'uomo e la donna sono stati trovati morti dal marito della donna al rientro a casa


I cadaveri di due persone, Kumar Pardeet, di 27 anni, e Kaur Baljeet, di 32, entrambi indiani, sono stati trovati in un’abitazione di Bova Marina, nel Reggino. L’ipotesi che viene fatta dai carabinieri, che stanno svolgendo le indagini, è che si tratti di un omicidio-suicidio. L’uomo avrebbe ucciso la donna con alcuni colpi di pistola ed avrebbe poi rivolto l’arma contro se stesso.

A trovare i cadaveri è stato il marito della donna, al suo rientro a casa.

Anche se le indagini sono tuttora aperte a qualsiasi ipotesi, l’ispezione dei luoghi e gli accertamenti eseguiti dai carabinieri di Melito di Porto Salvo, fanno ritenere credibile che Pardeet abbia ucciso Kaur Baljetti sparandole alla testa e si sia poi ucciso con la stessa arma con un colpo alla tempia.

Non si esclude neppure che tra i due ci fosse una relazione. Pardeet era celibe. I cadaveri delle due vittime erano uno accanto all’altro. L’uomo impugnava ancora la pistola utilizzata per uccidere la donna e per suicidarsi.

L’arma è risultata, secondo i primi accertamenti, illegalmente detenuta.