‘Last Generation’, nuove misure cautelari: nei guai due minori

I ragazzi sono ritenuti responsabili di varie ipotesi di cessioni, anche al dettaglio, di stupefacenti


Nella giornata del 25 giugno 2019, i Carabinieri della Compagnia di Soverato hanno eseguito un provvedimento di applicazione di misura cautelare nei confronti di 2 minorenni. L’atto, emesso dal Tribunale per i minorenni di Catanzaro su richiesta della Procura presso il medesimo Tribunale, si inquadra nell’ambito dell’operazione della Compagnia di Soverato denominata “Last Generation”, eseguita nella giornata dello scorso 24 giugno, che ha portato al fermo di indiziato di delitto di 24 indagati (LEGGI QUI LA NOTIZIA).

Leggi anche:

Operazione Last generation, le dichiarazioni degli inquirenti

La misura cautelare applicata ai due minori è quella del collocamento in comunità, con affidamento ai servizi minorili dell’amministrazione della giustizia per le attività di controllo e sostegno. I minori interessati dal provvedimento sono ritenuti responsabili di varie ipotesi di cessioni, anche al dettaglio, di stupefacenti nelle piazze di spaccio del soveratese.