Quantcast

La denuncia su fb: ‘Mio padre è stato aggredito e rischia di morire’

Un pestaggio in pieno centro a Soverato

Più informazioni su


    Sta lottando tra la vita e la morte. Ferite gravi alla testa “dove gli aggressori sapevano di poter colpire con violenza per fargli seriamente male a causa di problemi precedenti di salute in quella zona del cranio”. E ancora: “pestaggio senza pietà , per ucciderlo in mezzo all gente e in pieno giorno. Qualcosa che è partita da lontano e gli aggressori hanno programmato e preparato con la giusta dose di cattiveria. E adesso mio padre è in ospedale, rischia di morire”. E’ questo il racconto su facebook di Azzurra Rita Ranieri, figlia di Antonio, pestato a sangue a Soverato qualche giorno fa. Sul social la famiglia lancia un vero e proprio grido di allarme, una richiesta di aiuto, una denuncia agli aggressori. La figlia chiede aiuto e sostegno ai cittadini e alle forze dell’ordine, chiede giustizia, chiede che si faccia luce sulla vicenda. Secondo il racconto di Azzurra gli aggressori avrebbero anche raggiunto il pronto soccorso per mostrare lividi e ferite “palesemente autolesioni per difendersi dall’indifendibile. Ma non è finita qui, perchè in ospedale gli aggressori hanno proseguito con le minacce verso mio padre e tutta la mia famiglia”. Una vicenda che passa al vaglio di forze dell’ordine e magistratura, intanto il signor Ranieri riporta un’emorragia cerebrale e il clima tra le due famiglie coinvolte non sembra essere disteso. 

    QUI IL LINK DEL POST – DENUNCIA 

    Più informazioni su