Riceve un pugno da un ragazzo molto più grande, otto giorni di  prognosi per un minorenne di Catanzaro

Sabato sera di follia nel quartiere San Leonardo. E, dal racconto degli adolescenti, pare che non sia stato il primo

Più informazioni su

    Un pugno sul naso. Otto giorni di prognosi e una denuncia presentata alla stazione dei carabinieri di Catanzaro. E’ questa la sintesi di un sabato sera di follia tra giovani. Secondo il racconto della mamma di un ragazzo di 14 anni, sabato il figlio sarebbe entrato in un bar del quartiere San Leonardo, chiedendo di poter usare i servizi.

    Aperta la porta,  il ragazzo si è accorto che il bagno era già occupato da una ragazza. E’ quindi tornato indietro per aspettare il suo turno. Ma una volta uscito si è trovato davanti un giovane, di certo maggiorenne, che gli ha sferrato, senza alcun motivo e a freddo, un pugno provocandogli delle lesioni. Il giovane, tornato a casa, ha raccontato tutto alla madre che lo ha portato subito in ospedale.

    Intanto i Carabinieri stanno cercando di risalire all’identitatà dell’aggressore.

    Sembra, secondo quanto hanno riferito gli amici e coetanei del giovane, che non sia neanche la prima volta che dei maggiorenni prendono di mira di ragazzi più piccoli allo scopo di intimidirli, spaventarli o ottenere da loro qualche euro.

    La richiesta di un maggiore controllo del territorio arriva pressante dai genitori affinchè i Giardini possano tornare ad essere il luogo di aggregazione in cui tanti giovani catanzaresi sono cresciuti.

    Più informazioni su