Quantcast

Responsabilizzare l’universo maschile: l’impegno della CGIL Area Vasta Catanzaro-Crotone-Vibo

L'appuntamento è fissato per lunedì 8 marzo nello spazio adiacente il Tribunale di Catanzaro

Più informazioni su

    Giornata internazionale per i diritti della Donna all’insegna della consapevolezza degli uomini. Per l’8 marzo 2021 la segreteria provinciale della CGIL Area Vasta Catanzaro-Crotone-Vibo ha scelto di responsabilizzare l’universo maschile.

    “Non ci sono scusanti, la violenza sulle donne è un problema soprattutto degli uomini: sono loro che devono prenderne coscienza, non si può più far finta di niente. E’ una violenza strutturale che ha radici profonde e tante facce – si legge in una nota della segreteria provinciale della CGIL Area Vasta –. Cresce il numero delle donne che subiscono violenza. Cresce anche il numero delle donne che vengono uccise: delitti che si consumano principalmente in ambito familiare e per i quali ormai da tempo abbiamo imparato a usare la parola femminicidio. Eppure qualcosa sta cambiando se ci sono uomini che decidono di metterci la faccia e di ammettere che sono loro, i maschi, ad avere un problema con la violenza. Nella Giornata Internazionale della Donna 2021 – prosegue la nota – i sindacalisti della Cgil delle province di Catanzaro, Crotone e Vibo sono tra quelli che vogliono sottolineare e dire a chiare lettere che ‘Il rispetto è il primo passo’ per superare una società ancora profondamente patriarcale, sessista e maschilista. Come si legge nel manifesto abbiamounproblema.it (primi firmatari i segretari nazionali dei sindacati dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil), “la parità di genere perde di senso se si trasforma in un artificio retorico dietro al quale ci nascondiamo e ci mettiamo a posto la coscienza. Dobbiamo uscire dal torpore e dall’indifferenza dei nostri pensieri e delle nostre intenzioni. Come uomini dobbiamo rompere quel silenzio assordante nel quale siamo colpevolmente avvolti. Deve arrivare per noi il tempo della consapevolezza e della responsabilità”.

    Per chi vuole, quindi, l’appuntamento è lunedì 8 marzo alle ore 17 in via Falcone e Borsellino, spazio adiacente il Tribunale di Catanzaro, in piazza Matteotti.

    Più informazioni su