Quantcast

Operazione “Coccodrillo”, revocata la misura interdittiva per Vespertini

Il provvedimento era stato adottato a seguito delle disposizioni adottate nei confronti di titolari e lavoratori del Gruppo Lobello

Più informazioni su

    Revocata la misura cautelare dell’interdizione temporanea dall’esercizio della professione di ragioniere precedentemente disposta nei confronti di Pasquale Vespertini. Lo ha deciso il Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Catanzaro, in accoglimento dell’istanza formulata dagli avvocati Vittoria Aversa e Andrea Gatto, entrambi dello Studio Legale Loiero.

    Il provvedimento cautelare genetico era stato adottato nell’ambito dell’operazione denominata Coccodrillo, attraverso la quale venivano eseguite, dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Catanzaro, una serie di misure custodiali ed interdittive nei confronti di titolari e lavoratori del Gruppo Lobello.

    Oggi, a seguito dei chiarimenti forniti nel corso dell’interrogatorio di garanzia da parte dell’indagato e in accoglimento della richiesta di revoca presentata dai difensori di fiducia, il Gip di Catanzaro, dott.ssa Valenzi, ha ritenuto di dover ribaltare le valutazioni precedentemente compiute, pervenendo all’esclusione della gravità indiziaria a carico del sig. Vespertini e disponendo l’immediata cessazione della misura interdittiva nei suoi confronti.

    Più informazioni su