Quantcast

Ritrova una borsa e la consegna: il consueto gesto di onestà del giovane che chiede aiuto davanti al market

L'avventura a lieto fine della signora Rachele

Più informazioni su

    Un cuore grande ed un senso di onestà da far invidia a molti. Protagonista un giovane extracomunitario, uno di quei giovani che nella nostra città chiedono l’euro del nostro carrello aiutandoci a scaricarlo nelle nostre autovetture.

    A segnalarcelo la signora Rachele che ieri, dopo aver fatto la spesa presso un supermercato sito in Lucrezia della Valle, si è accorta, solo dopo essere arrivata a casa, di aver perso la propria borsa lasciata appesa al carrello che aveva svuotato sistemando la spesa nella propria autovettura.

    I primi momenti sono di panico, sempre più convinta, di aver perso tutto e di dover fare la trafila per le denunce varie, ma seguiva la ricezione di una telefonata sul cellulare con la voce della cassiera del supermercato che la tranquillizzava riferendo che la borsa era da loro, perché il giovane nigeriano, che chiedeva l’elemosina all’ingresso, l’aveva trovata e portata alla cassa.

    La signora si rimette in auto per andare a riprenderla, sicura di non trovare più portafogli, soldi, documenti e quant’altro, ma con sua grandissima sorpresa si accorge di aver sbagliato: nella borsa c’era tutto: anche i soldi. Il giovane nigeriano aveva consegnato la borsa ritrovata e, come riferitole dalle cassiere, questo gesto lo aveva fatto anche altre volte.

    La signora Rachele ci tiene a sottolineare che il ragazzo, in cerca di un lavoro, nonostante le difficoltà economiche, aggravate anche dall’emergenza sanitaria da Covid-19, dopo aver visto la sua borsa con una somma di denaro, non ci hanno pensato due volte a cercare di fargliela riavere, consegnandola agli addetti del supermercato.

    Tali gesti lodevoli e rari, dimostrano che ancora oggi c’è chi crede nei principi e nei valori morali, che poi l’autore di questo nobilissimo gesto sia stato un extracomunitario, questo sicuramente smentisce i pregiudizi ed i luoghi comuni che purtroppo ancora si trovano nella nostra società.

    Questi gesti fanno davvero bene al cuore in un periodo buio come quello che stiamo vivendo e dove tutto è il contrario di tutto.

    Più informazioni su