Quantcast

Pd Catanzaro: ‘Solidarietà a Davide Sgrò per l’ennesimo e vile atto intimidatorio subito’

"Episodi come questo sono un chiaro segnale che le battaglie contro ogni forma di discriminazione devono continuare senza tentennamenti"

Più informazioni su

    Riceviamo e pubblichiamo a seguire la nota del coordinamento cittadino del Pd di Catanzaro 

    Esprimiamo solidarietà e vicinanza a Davide Sgrò per l’ennesimo e vile atto intimidatorio subito nelle scorse ore. Alcune persone hanno preso di mira la sua auto, imbrattandola con scritte offensive e discriminatorie dal punto di vista dell’orientamento sessuale.

    Questi tipi di comportamenti, purtroppo ancora esistenti in alcune parti della popolazione, devono essere condannati fermamente perché non trovano alcuna giustificazione in una società civile che ha fatto del riconoscimento dei diritti uno dei suoi pilastri fondanti.

    Episodi come questo sono un chiaro segnale che le battaglie contro ogni forma di discriminazione devono continuare senza tentennamenti. Per questo motivo bisogna procedere lungo due direzioni.

    La prima, volta a incrementare le azioni di sensibilizzazione della popolazione su alcuni temi, come la parità di genere, le questioni Lgbt e le pari opportunità anche attraverso la creazione di una delega assessoriale specifica come ad esempio quella per l’educazione sentimentale.

    Da questo punto di vista dobbiamo, purtroppo, registrare che l’attuale amministrazione di centro destra è molto carente, tant’è che da quanto ci risulta non ha mai avviato iniziative concrete sui temi sopra citati in linea con una posizione sempre più di stampo “conservatrice e leghista”.

    Nello stesso tempo bisogna agire prevedendo condanne più aspre per chi si rende colpevole di azioni come quella subita dal nostro concittadino, per questo riteniamo sempre più attuale e importante procedere con il Ddl Zan.

    Speriamo che Davide continui con coraggio nelle sue battaglie per i diritti Lgbt e che i responsabili di questo gesto non si rendano più protagonisti di episodi simili.

    Più informazioni su