Quantcast

Rubato furgone a gestori lido vittime di racket, indaga la Polizia

Lo stabilimento balneare di Catanzaro ha gia' subito due incendi

Più informazioni su

    Un furgone in uso ai gestori del lido Jonio di localita’ Giovino nel quartiere marina di Catanzaro e’ stato rubato la notte scorsa.

    L’episodio e’ stato denunciato alla Polizia di Stato che ha avviato le indagini. I gestori Nello Grampone e la moglie Matilde Talotta si sono accorti della cosa solo a fine serata, dopo che avevano sistemato il locale prima della chiusura.

    “Questo non e’ un semplice furto, e’ un messaggio – ha detto Grampone – noi pensiamo che dietro ci sia un disegno diverso.

    Tra l’altro il furgone non e’ nemmeno nostro, ci era stato dato in prestito. Ma il problema non e’ questo. Le domande alle quali cerchiamo di trovare risposte sono: a chi diamo fastidio?

    Perche’ solo questo lido subisce cosi’ tante intimidazioni?” La coppia e’ stata riconosciuta vittima del racket. Dal 2016, da quando la coppia ha preso in gestione il lido, hanno subito due incendi: il 19 luglio 2017 e il 6 gennaio 2018.

    In tempi recenti, invece, hanno subito il taglio della cisterna d’acqua, da 10mila litri, dello stabilimento e il gestore e’ stato avvicinato da un soggetto che gli ha rivolto frasi sibilline ma il cui tenore era inequivocabile: “te ne devi andare”.

    “Resistiamo – hanno sostenuto i due imprenditori – abbiamo fede nella Procura di Gratteri e nella Squadra mobile. Se non fosse per la fiducia che nutriamo nei confronti della Squadra mobile, seconda sezione, e nella Procura di Catanzaro ce ne saremmo andati a gambe levate.

    Ma loro hanno sempre agito celermente e noi restiamo e lottiamo. Sull’argomento e’ intervenuto anche l’avvocato della coppia, Michele Gigliotti. “Su questa vicenda – ha detto – c’e’ la massima attenzione da parte delle autorita’ competenti perche’ Giovino e’ una zona in espansione e suscita interessi famelici”.

    Più informazioni su