Quantcast

In possesso di un’arma clandestina: Polizia arresta tre giovani a Catanzaro

Sottoposti alla misura pre-cautelare degli arresti domiciliari, come disposto dal Pubblico Ministero di turno

Più informazioni su

    Tre giovani catanzaresi, F.M. di 25anni, P.M. e R.E., entrambi 24enni, sono stati arrestati per il reato in concorso di porto abusivo in luogo pubblico di arma clandestina.

    I tre – come si legge in una nota della Questura –  erano a bordo di Volkswagen Golf, su una via interna del Quartiere Mater Domini, quando le pattuglie della Sezione Volante, presente in zona per servizi di controllo del territorio e prevenzione dei reati, insospettiva per il modo in cui l’auto si aggirava, procedevano al controllo, riconoscendo immediatamente i tre soggetti, noti ai poliziotti per numerosi precedenti di polizia.

    Ricorrendone i presupposti, gli Agenti effettuavano la perquisizione personale e dell’autovettura, nel corso della quale si rinveniva, dietro il sedile passeggero anteriore, adagiata su un foglio di giornale, una pistola Beretta modello 70, calibro 7,65, con caricatore inserito. L’arma, che risultava avere la matricola abrasa, appariva ben oleata, in buono stato di manutenzione ed idonea all’uso.

    Inoltre nel cofano posteriore del veicolo, occultato sotto la ruota di scorta, veniva rinvenuto un ulteriore caricatore per la medesima arma, privo di cartucce.

    I tre giovani, quindi, sono stati tratti in arresto e sottoposti alla misura pre-cautelare degli arresti domiciliari, come disposto dal Pubblico Ministero di turno. Sono difesi dagli avvocati Gianmichele Bosco e Amedeo Bianco.

    Più informazioni su