Quantcast

S. Anna Hospital, richiesta di accreditamento fatta per tempo. Il Tar dà torto all’Asp

Azienda condannata al pagamento delle delle spese di giudizio

Più informazioni su

    Annullato il provvedimento con cui l’Asp stabiliva che il Sant’Anna Hospital non risultava accreditato. Così si è pronunciato il Tar rispetto al ricorso presentato dalla clinica, rappresentata e difesa dall’avvocato Alfredo Gualtieri, contro l’Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro  rappresentata e difesa dall’avvocato Luciano Maria Delfino.

    Con questa decisione i giudici amministrativi dimostrano che la struttura aveva fatto regolare richiesta di rinnovo dell’accreditamento e i ritardi nel perfezionamento successivo non possano essere attribuiti alla clinica. “Nelle more del procedimento, tempestivamente attivato dalla struttura sanitaria, – si legge nel dispositivo della sentenza – cui neppure può essere addebitato il suo prolungamento oltre la scadenza dell’accreditamento originario, la decisione dell’Asp di considerare la ricorrente priva di legittimazione a operare per il servizio sanitario, assunta tra l’altro in difetto di un’istruttoria adeguata rispetto all’incidenza della determinazione, si rivela erronea”.

    Il Tar ha, anche, condannato l’Asp al pagamento delle spese di giudizio.

    Più informazioni su