Quantcast

Condannati tre stranieri per essere rientrati in Italia dopo l’espulsione

Dovranno scontare 5 mesi e dieci giorni di reclusione.

Più informazioni su

    Nell’arco di questa settimana sono giunte presso il Regional Hub di Isola Capo Rizzuto “Sant’Anna” diverse centinaia di ospiti stranieri, tutti fotosegnalati e negativi al tampone rino-faringeo, che nella suddetta struttura dovranno osservare, il previsto periodo di quarantena. In questo contesto, nel pomeriggio dell’8 luglio u.s., al termine delle verifiche sui soggetti appena arrivati, personale di questa Squadra Mobile ha tratto in arresto: B. T., nato in Tunisia nel 1993, poiché resosi responsabile di illecito reingresso nel territorio dello Stato italiano, senza alcuna speciale autorizzazione, prima della scadenza del previsto termine di anni cinque dalla data di esecuzione del decreto di espulsione emesso il 08.09.2020 dal Prefetto di Agrigento, ed eseguito in data 28.01.2021; N. W. nato in Tunisia nel 2002 e K.S. nato in Tunisia il 17.03.1995, poiché già destinatari di decreto di espulsione hanno fatto nuovamente ingresso irregolare in Italia prima che fossero decorsi anni 3 dalla data del loro allontanamento. Per i fatti appena descritti i tre stranieri sono stati condannati alla pena di 5 mesi e dieci giorni di reclusione.

    Più informazioni su