Quantcast

Servizi cimiteriali, fallito il tentativo di conciliazione tra Comune e sindacati

A giorni verrà  dichiarata la prima giornata di sciopero dei lavoratori

Più informazioni su

    Si è svolto, presso la Prefettura di Catanzaro, la procedure di  raffreddamento e conciliazione richiesta dalla USB per i lavoratori “fittati” dalla Catanzaro servizi per le attività cimiteriali; si tratta di una rocedura previste dalla legge prima della proclamazione dello sciopero delle controversie collettive dei lavoratori addetti ai servizi funebri e cimiteriali.

    Il tentativo ha avuto esito negativo: “La USB non si ritiene soddisfatta dalle dichiarazione del Comune di Catanzaro e dalla Catanzaro servizi;  uno scarica barile tra Comune e Catanzaro servizi, passando il cerino acceso nelle mani del “fitto” dei lavoratori a  quei cattivi dirigenti comunali  del tavolo  del controllo analogo che non hanno inteso far assumere i lavoratori – la colpa oggi era degli assenti!”.  Come USB ora attendiamo il verbale della mancata conciliazione per la dichiarazione della prima giornata di sciopero e manifestazione pubblica dei lavoratori cimiteriali con interruzione delle attività. Ciò al fine di procedere nel nostro obiettivo di individuare un percorso di assunzione di professionisti che da 20 anni svolgono nei 4 cimiteri cittadini un servizio che nessuno può dipanare, mettere fine al danno che i lavoratori stanno subendo con la non applicazione delle clausole sociali che non gli permette nemmeno in caso di subentro di altra ditta vantare la continuità lavorativa”.

    A giorni verrà  dichiarata la prima giornata di sciopero dei lavoratori dei servizi cimiteriali, con presidio ai cancelli dell’obitorio.

      

    Più informazioni su