Quantcast

Covid 19, green pass per accedere all’archivio di Stato

La richiesta di accesso deve essere inoltrata all’indirizzo mail as-cz@beniculturali.it entro le ore 12 del giorno precedente alla data prescelta

Più informazioni su

    Green pass per accedere all’archivio di Stato. Come è spiegato nella comunicazione inoltrata dalla struttura.

    “L’Archivio di Stato di Catanzaro ha reso noto che, in ottemperanza alle vigenti disposizioni di cui all’art. 3, c.1 del Decreto Legge n. 105 del 23 luglio 2021 recante “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche” , recepito dalla circolare n. 40 del Segretariato generale del MIC, a partire dal 6 agosto 2021 l’accesso ai  musei, altri istituti e luoghi della cultura, tra cui gli Archivi, sarà consentito esclusivamente ai soggetti in possesso di certificazione verde COVID-19, il cosiddetto GREEN PASS, in corso di validità e previa verifica dell’identità personale.

    La certificazione attesta una delle seguenti condizioni e per ognuna è necessario, comunque, ottenere la certificazione Green Pass da presentare all’ingresso.  aver fatto la vaccinazione anti COVID-19 (in Italia viene emessa sia alla prima dose sia al completamento del ciclo vaccinale) essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore; essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi. Per informazioni sulla procedura da seguire per ottenere il GREEN PASS si rinvia alla pagina istituzionale https://www.dgc.gov.it/web/ Le disposizioni non si applicano ai bambini di età inferiore ai 12 anni e ai soggetti con certificazione medica specifica, rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della Salute.

    Pertanto, dal 6 agosto 2021, ai sensi del suddetto D.L., l’accesso alla sala di studio dell’Archivio di Stato di Catanzaro, sarà consentito unicamente agli utenti se in possesso della Certificazione verde COVID-19 (GREEN PASS) in corso di validità, da esibire obbligatoriamente al personale preposto all’ingresso, in formato cartaceo o digitale, per la verifica della validità tramite scansione del QR code. (possibilmente in forma cartacea). Modalità di accesso alla Sala di Studio: Rimangono in vigore le prescrizioni di sicurezza anti-Covid: per l’ingresso è necessaria la misurazione della temperatura ed è obbligatorio indossare la propria mascherina per tutto il tempo di permanenza nell’Istituto. Non è consentito l’accesso in Istituto agli utenti prenotati che si presentino senza mascherina chirurgica o dispositivo di protezione individuale di livello superiore (facciale filtrante FFP2 o FFP3).

    Non sono ammesse come dispositivo di protezione le mascherine in tessuto. Inoltre, restano confermate le precedenti disposizioni circa il contingentamento delle presenze e quindi l’obbligo di prenotazione. La sala di studio di questo Istituto continuerà ad essere accessibile al pubblico nei giorni di lunedì, mercoledì e giovedì dalle ore 9.00 alle ore 14.00, mentre nei giorni di martedì e venerdì, apre al pubblico – stesso orario – esclusivamente previa prenotazione dei pezzi archivistici da consultare. La richiesta di accesso deve essere inoltrata all’indirizzo mail as-cz@beniculturali.it entro le ore 12 del giorno precedente alla data prescelta, richiedendo la disponibilità e anticipando il tema della ricerca ed eventualmente i fondi di interesse. Occorre, quindi, attendere la risposta dell’ufficio con le relative indicazioni”.

    Più informazioni su