Quantcast

Dal 6 agosto green pass per accedere nelle sedi comunali e partecipare agli eventi estivi

Il sindaco: "E' necessario proseguire nella massima attenzione e rispettare le disposizioni governative in merito all’emergenza sanitaria"

Più informazioni su

    Da venerdì 6 agosto l’accesso dell’utenza nelle sedi comunali e la partecipazione agli eventi estivi sul territorio comunale è consentita solamente a chi sia in possesso di “green pass” o si sia sottoposto a tampone non oltre le 48 ore antecedenti l’ingresso nella struttura comunale o la manifestazione pubblica organizzata: è questo quanto disposto dal sindaco di Marcellinara Vittorio Scerbo con propria ordinanza al fine di integrare i provvedimenti a tutela della salute pubblica per prevenire ogni possibile diffusione delle varianti del coronavirus nel Centro dell’Istmo.

    “Marcellinara – ha dichiarato il sindaco Vittorio Scerbo – è nuovamente covid-free, ecco perché è necessario proseguire nella massima attenzione e rispetto delle disposizioni governative in merito all’emergenza sanitaria. L’accesso con green pass alle strutture comunali e la partecipazione agli eventi estivi aperti al pubblico vuole essere un’ulteriore forma di cautela per evitare eventuali nuovi pericoli per la salute di tutti. Allo stesso modo – ha evidenziato il sindaco Vittorio Scerbo – tutto questo deve fare da stimolo per spingere alla vaccinazione chi ancora in ritardo: purtroppo i dati calabresi fotografano una percentuale di non vaccinati al di sopra della media nazionale e un numero di nuovi casi in aumento. La vaccinazione, come ci ha ricordato il presidente Sergio Mattarella, è un dovere morale e civico della comunità”.

    Gli ultimi dati dell’Istituto Superiore di Sanità indicano, infatti, un tasso di ospedalizzazione per i non vaccinati circa nove volte più alto rispetto ai vaccinati con ciclo completo.

    Le prestazioni da parte del Comune di Marcellinara, per chi non potrà accedere alle strutture comunali causa mancata certificazione verde o tampone, saranno in ogni caso garantite su richiesta dell’utenza, mediante utilizzo dei canali telematici e telefonici: email, posta elettronica certificata, telefono indicati sul sito istituzionale dell’Ente.

    Gli organizzatori degli eventi estivi aperti al pubblico saranno tenuti a verificare che i partecipanti siano in possesso di certificazione verde COVID-19 o che, comunque, si siano sottoposti a tampone non oltre le 48 ore antecedenti la manifestazione. La mancata osservanza dell’ordinanza sarà punita con una sanzione dai 400 ai mille euro.

    Più informazioni su