Quantcast

Emergenza incendi, il commissario straordinario di “Calabria Verde” mobilita operai idraulico-forestali

Per presidiare il territorio in aggiunta alle vedette

Più informazioni su

    “L’eccezionale situazione meteo-climatica in atto e prevista nella nostra regione nei prossimi giorni rischia di peggiorare ulteriormente il quadro critico che si è venuto a delineare in tutto il territorio a causa degli incendi. Tutto il personale di “Calabria Verde” ha battuto il territorio con un supplemento d’animo e di impegno per impedire che il nostro immenso e straordinario patrimonio boschivo andasse in fumo. E’ una lotta impari, drammatica, contro il tempo e contro la mano dell’uomo che in maniera indegna e prepotente cerca di distruggere il bene comune. Una situazione talmente grave che ha determinato la decisione da parte del Presidente del Consiglio dei Ministri di decretare lo stato di mobilitazione del Servizio nazionale della protezione civile. E rispetto a cui intendiamo potenziare ulteriormente il nostro contributo professionale e umano”.

    E’ quanto afferma il commissario straordinario dell’Azienda “Calabria Verde”, Giuseppe Oliva, nel preannunciare un ulteriore provvedimento a supporto delle misure di contrasto agli incendi già in atto. Il commissario straordinario dà notizia, infatti, del fatto che “a supporto della decisione del Governo visto il perdurare dell’attuale situazione di criticità emergenziale, questa mattina, d’intesa con l’assessore regionale alla Forestazione, Gianluca Gallo, ho disposto che gli operai idraulico-forestali in forze all’Azienda – parliamo di circa 2.500 uomini – siano tutti mobilitati in servizio per presidiare il territorio forestale in aggiunta alle vedette”.

    Nella lettera inviata questa mattina ai responsabili rup, ai direttori dei lavori dei distretti territoriali, oltre che alla Soup (Sala operativa permanente) e alle sale operative (e per conoscenza ad una serie di autorità istituzionali tra cui le Prefetture e il presidente facente funzione della Regione, Nino Spirlì), il commissario straordinario Oliva richiama le determinazioni assunte lo scorso 5 agosto e “in aggiunta dispone che, da oggi e sino a revoca, il personale di cantiere impegnato in attività ordinarie di forestazione, secondo specifica idoneità sanitaria, venga adibito oltre che a supporto nelle attività di bonifica degli incendi, altresì a presidio e pattugliamento delle aree boscate regionali, anche al fine di dare pronte segnalazioni ai preposti organi d’intervento (Sale operative antincendio e Forze dell’Ordine)”.

    Il personale che svolgerà tali mansioni, al pari dei colleghi già in attività, sarà dotato dei dispositivi di protezione individuale (Dpi) e delle attrezzature minime per svolgere il proprio lavoro in sicurezza, così come potrà contare sul parco-mezzi antincendio ulteriormente potenziato grazie alla flotta aerea di Calabria Verde: grazie alla solerzia degli uffici è stata aggiudicata in tempi brevi la gara con cui il nuovo soggetto affidatario ha potuto dislocare sul territorio calabrese 4 elicotteri, tutti già impegnati quotidianamente in varie operazioni antincendio.

     

     

     

    Più informazioni su