Quantcast

Coronavirus e vaccini: sospesi alcuni operatori del Pugliese Ciaccio

Si tratta di 8 operatori sanitari che non intendono vaccinarsi e non hanno presentato idonea certificazione che la vaccinazione debba essere omessa o differita

Più informazioni su

    Sono 8 gli operatori sanitari dell’Azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio sospesi, su delibera del Commissario straordinario, per non essersi sottoposti alla somministrazione del vaccino anti SARS-CoV-2.

    Prima di decidere la sospensione dal servizio è stato valutato, si legge nella delibera, di “adibire il personale in mansioni, anche inferiori, che non implichino contatti interpersonali o comportino, in qualsiasi altra forma, il rischio di diffusione del contagio”, ma “l’aumento dei contagi e le previsioni sull’andamento della pandemia impongono l’adozione di misure tempestive ed efficaci al fine di ridurre al minimo i rischi di diffusione all’interno delle strutture ospedaliere”.

    Per questo motivo è stato deciso di “sospendere dal servizio – senza retribuzione, altro compenso o emolumento, comunque denominato” dal giorno successivo alla pubblicazione della delibera “e fino all’assolvimento dell’obbligo vaccinale o, in mancanza, fino al completamento del piano vaccinale nazionale, comunque non oltre il 31 dicembre 2021, n° 8 operatori sanitari che non intendono sottoporsi alla vaccinazione obbligatoria e non hanno presentato idonea certificazione attestante che la vaccinazione debba essere omessa o differita”.

    Più informazioni su