Quantcast

Basso profilo, la procura chiede 24 condanne. Otto anni per Talarico, sei per Guglielmo

Annullata l'aggravante mafiosa per 19 indagati

Più informazioni su

    Ventiquattro condanne e un’assoluzione nell’indagine “Basso Profilo“: è questa la richiesta formulata dalla procura relativamente all’operazione relativa a presunti presunti collegamenti tra mafia, politica, imprenditoria e criminalità organizzata crotonese, catanzarese e reggina. Il Tribunale della libertà in sede di Riesame ha annullato l’aggravante mafiosa per 19 indagati.

    Tra le persone coinvolte ci sono l’assessore regionale Francesco Talarico per cui la procura ha chiesto 8 anni di reclusione e 6 per  il notaio Rocco Guglielmo. Chiesta l’archiviazione per Lorenzo Cesa poiché, già nei mesi scorsi, gli approfondimenti giudiziari avevano accertato l’esclusione da qualsiasi coinvolgimento.

    Le richieste di condanne

    Luigi Alecce: 4 anni
    Annarita Antonelli, 3 anni
    Giuseppe Bonofiglio, 14 anni
    Rosario Bonofiglio, 5 anni
    Pierpaolo Caloiro, 4 anni
    Concetta Di Noia, 14 anni
    Giulio Docimo, 4 anni
    Carmine Falcone, 16 anni
    Matteo Femia, 2 anni e 4000 euro di multa
    Rocco Guglielmo, 6 anni
    Domenico Iaquinta, 8 mesi
    Rodolfo Labernarda, 8 anni e 8 mesi
    Francesco Luzzi, 4 anni
    Santo Mancuso, 1 anno e 4 mesi
    Francesco Mantella, 8 anni e 8 mesi
    Antonino Pirrello, 8 anni
    Tommaso Rosa, 20 anni
    Vittoria Rosa, 5 anni
    Francesco Talarico, 8 anni
    Giuseppe Truglia, 9 anni e 4 mesi

    Pino Volpe. 3 anni e 4 mesi

    Luciano Basile: assoluzione
    Eugenia Curcio: 5 anni e 4 mesi
    Antonio Grillone, 6 anni
    Giuseppe Mangone 7 anni e 400 euro di multa

    Più informazioni su