Quantcast

Beatificazione Nuccia Tolomeo e Mariantonia Samà: anche il Papa le ricorda foto

Il Pontefice al termine dell'Angelus, ha voluto ricordare la loro beatificazione parlando di grazia divina e letto di preghiera

Più informazioni su

    Grande affluenza ed emozione da parte dei laici e del clero alla celebrazione liturgica per la beatificazione di Nuccia Tolomeo e Mariantonia Samà che si è svolta nella Basilica dell’Immacolata le prime due beate dell’Arcidiocesi di Catanzaro-Squillace.

    “Un evento che dà speranza agli ultimi ed ai più fragili”, ha detto l’arcivescovo Angelo Raffaele Panzetta, amministratore apostolico di Catanzaro-Squillace, descrivendo cardinale Marcello Semeraro, le due donne che hanno ricevuto la beatificazione. La purezza delle loro anime e la loro forza che, nonostante le difficoltà fisiche, le ha aiutate ad essere una fonte di speranza per il prossimo per tutta la vita, questo il tratto distintivo sottolineato anche da Papa Francesco che al termine dell’Angelus, ha voluto ricordare la loro beatificazione. “Oggi a Catanzaro – ha detto il Pontefice – vengono beatificate Mariantonia Samà e Gaetana Tolomeo, due donne costrette all’immobilità fisica per tutta la loro esistenza. Sostenute dalla grazia divina, abbracciarono la Croce della loro infermità trasformando il dolore in una lode al Signore il loro letto divenne punto di riferimento spirituale e luogo di preghiera e di crescita cristiana per tanta gente che vi trovava conforto e speranza”.

    Con la lettura della vita delle due neobeate e della lettera con la quale lo stesso Papa Francesco ha annunciato la loro iscrizione nel registro dei beati ha, poi, avuto inizio la celebrazione liturgica.

    Più informazioni su