Quantcast

Campo sportivo di Siano chiuso. Costanzo suona la sveglia al Comune

"Condividiamo, pienamente, la richiesta dell’Asd Siano, affiliata alla Figc, che da tempo ne chiede la gestione per poter disporre in loco di un impianto dove disputare il loro campionato di calcio"

Più informazioni su

    “L’amministrazione comunale non può continuare a far finta di non essere informato che il campo sportivo di via Ferdinandea nel quartiere Siano, rimane chiuso e che questo abbandono sta causando pesanti deterioramenti della struttura. Condividiamo, pienamente, la richiesta dell’Asd Siano, affiliata alla Figc, che da tempo ne chiede la gestione per poter disporre in loco di un impianto dove disputare il loro campionato di calcio”. Lo afferma in una nota Sergio Costanzo, capogruppo FareperCatanzaro.

    “C’è di più. La stessa associazione – si legge nella nota – si è anche impegnata a eseguire i lavori di manutenzione necessari per ripristinare la piena ed efficiente fruizione del terreno di gioco e delle strutture connesse. Una rivendicazione a parere nostra legittima suffragata da una recente sentenza del Consiglio di Stato (la n. 413 del 3 febbraio 2016) che afferma che “il sistema di scelta del contraente senza gara non è suscettibile di interpretazione estensiva (cioè non può valere su ogni tipo di gara e non può eludere le norme di legge), ciò nondimeno ravvisa, nel caso di specie, non vi sia un valido presupposto per dare applicazione all’articolo 57, comma 2, del Dlgs 163/2006 ovvero alla procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara, anche considerando che in base al comma 2, lettera c), di quest’ultimo articolo, che afferma però che in alcuni casi è pienamente legittimo l’affidamento temporaneo della gestione di un impianto sportivo con procedura negoziata senza pubblicazione del bando, allo scopo di evitare i costi insostenibili derivanti dal fatto stesso di lasciare inutilizzata la struttura per un tempo apprezzabile e non predeterminabile”. Siamo proprio nel caso nostro”.

    “L’Asd Siano – aggiunge Costanzo – già nel 2014 aveva partecipato all’inaugurazione del campo, ma nel 2016 l’amministrazione ha messo a bando di gara la gestione affidandola fino al 2020. A giugno dello stesso anno la stessa società ha avuto una proroga che è scaduta lo scorso mese di giugno. Non ci sembra, dunque, inopportuna la richiesta dell’Asd Siano che ha le carte in regola per la gestione. Perlopiù, si tratta di giovani del posto che formando una squadra di calcio hanno già fornito prova del loro interesse per lo sviluppo sociale del quartiere. Avere a disposizione una struttura sportiva significherebbe sviluppare tante altre attività favorendo, così l’aggregazione e la socializzazione. Ci sembra oltremodo bizzarro l’atteggiamento di chiusura dell’amministrazione che nel mentre riceve il riconoscimento di città europea dello sport, ne ostacola la promozione e la crescita proprio in una delle zone decentrate della città che hanno più necessità di strutture e servizi per una migliore qualità della vita. Mi auguro che il sindaco Abramo e l’assessore allo sport Concolino, risolvono al più presto la questione affidando la gestione del campo all’Asd Siano, dando a questi nostri giovani la possibilità di fruire della struttura”.

    Più informazioni su