Quantcast

Aggressione ai poliziotti dopo il blitz antidroga. Vendetta Rom nell’inferno di via Teano

Le due donne che hanno ferito un agente delle Volanti sono parenti di una delle persone arrestate ieri

Più informazioni su

    Era un affronto per loro quel controllo, proprio il giorno dopo il blitz che ha sgominato un’organizzazione dedita allo spaccio di droga.

    Ecco perché due donne di etnia Rom, parenti di un’altra donna arrestata ieri, hanno pensato bene di scagliarsi contro una poliziotta della Squadra Volante della Questura di Catanzaro, impegnata in quella che sarebbe dovuta essere una normale attività di controllo del territorio.

    Una sorta di vendetta. Una delle due donne è stata posta ai domiciliari dall’autorità giudiziaria e, assistita dal suo legale avvocato Gemelli, domani sarà davanti al giudice per spiegare le ragioni del suo gesto.

    Sempre che vi siano delle ragioni per le quali ancora i quartieri sud della città debbano essere ostaggio di chi non osserva le regole.

    Via Teano non è solo un fortino dello spaccio , è anche la strada in cui altri poliziotti e carabinieri sono stati vittime di sassaiole. Sempre per una pretesa vendetta da mettere in atto dopo controlli, arresti e denunce.

    A via Teano in tempo di lockdown furono interrotte feste e assembramenti. Via Teano è uno dei tanti piccoli infernetti di cui qualche volta si ricorda la politica, con interventi di bonifica, solo di facciata e mai sociale, che altro non sono che spot, per fare i quali però si ha comunque bisogno delle forze dell’ordine per espugnare quei confini che nessun essere umano, che non indossi una divisa, vuole o può superare.

    Via Teano è una prigione obbligata per le persone perbene che ci vivono e non hanno alternative o altre opportunità ed è la fortezza di chi ne ha fatto regno di delinquenza e degrado.

    Ma, nell’uno e nell’altro caso si tratta di catanzaresi, e, nell’uno e nell’altro caso pare che occuparsene sia una questione che riguarda solo le forze dell’ordine e l’autorità giudiziaria.

    Più informazioni su