Quantcast

Mal funzionamento dei termosifoni nelle scuole, i dubbi della Commissione lavori pubblici

"Fare lezione in condizioni proibitive, viste le temperature di questi giorni, con il dovere di tenere per giunta le finestre aperte per consentire il ricambio d’aria, non è assolutamente giusto per nessuno"

Più informazioni su

    La Commissione lavori pubblici, presieduta da Eugenio Riccio, ha discusso delle criticità legate al mancato funzionamento degli impianti di riscaldamento segnalate da alcuni plessi scolastici di competenza comunale.

    Alla seduta hanno partecipato anche i consiglieri Angotti, Ciciarello, Consolante, Sergio Costanzo, De Sarro, Gallo, Levato, Mancuso, Pisano e Praticò.

    “Appare incredibile – affermano – che i bambini e gli insegnanti, già alle prese con la problematica Covid, debbano subire anche il disagio di restare per intere mattinate al freddo in classe. Fare lezione in condizioni proibitive, viste le temperature di questi giorni, con il dovere di tenere per giunta le finestre aperte per consentire il ricambio d’aria, non è assolutamente giusto per nessuno. Ci chiediamo, dunque, perché i tecnici del Comune non verificano il corretto funzionamento dei termosifoni in tempo, entro il termine fissato per legge per l’attivazione degli impianti? Così facendo, si eviterebbero i disagi che, puntualmente, si verificano ogni inverno in alcune scuole della città. Chi risponde di questi disservizi davanti ai legittimi reclami delle famiglie?”.

    Più informazioni su