Quantcast

Impianto di riscaldamento al liceo Galluppi, Abramo: “Problema atavico. Recuperati fondi”

Concordato con l'Amministrazione Provinciale un ulteriore sopralluogo nella mattinata di domani

Più informazioni su

    Il sindaco e presidente della Provincia, Sergio Abramo, è intervenuto in merito a quanto accaduto, nei giorni scorsi, al Liceo Classico Galluppi.

    “Premesso che la dirigente scolastica del liceo classico “Galluppi” ha un’interlocuzione costante e attenta con gli uffici tecnici della Provincia e che una rappresentanza di alunni è stata accolta venerdì mattina a Palazzo di Vetro, ci tengo a precisare che la realizzazione dell’impianto di riscaldamento dell’istituto scolastico cittadino risale a decine e decine di anni fa, motivo per cui risulta difficile, oggi, rimetterlo perfettamente in funzione. Proprio in ragione della mia preoccupazione nei riguardi degli studenti che si trovano a fare lezione in un immobile retto da un impianto di riscaldamento che non è più recuperabile, appena insediatomi alla guida della Provincia ho pensato a come fare per risolvere in modo definitivo il problema. E, così, grazie ai finanziamenti contenuti in Agenda Urbana del Comune di Catanzaro, ho messo a disposizione la cifra di 1 milione e 300mila euro per gli interventi di efficientamento energetico della scuola storica della città, ricadente nelle competenze della Provincia che, al contrario, avrebbe incontrato non poche difficoltà economiche a finanziare il progetto”.

    Abramo continua: “Gli interventi comprendono anche la realizzazione di un nuovo impianto di riscaldamento. Solo così sarà possibile offrire ambienti caldi agli studenti e, nonostante le strumentalizzazioni che mi è capitato di leggere sulla stampa, l’Amministrazione provinciale ha fatto il massimo che poteva, tenendo conto che comunque tale situazione di disagio è presente da molti anni e che interventi di una simile portata non possono esaurirsi in un tempo breve. Il prossimo mese di gennaio partiranno i lavori, già appaltati, così com’è stato concordato con la dirigente scolastica che ha seguito in modo costante il percorso che ha portato a una soluzione definiva”.

    “Nell’attesa – conclude –  sono possibili solo soluzioni tampone che si stanno già tentando. In tale direzione, la preside De Filippo ha concordato con l’Amministrazione un ulteriore sopralluogo nella mattinata di domani”.

    Più informazioni su