Quantcast

Nuovi scenari per la farmacia, dalla digitalizzazione ai servizi attraverso nuove esigenze dei clienti foto

Grande partecipazione al simposio organizzato da Federfarma Catanzaro

Più informazioni su

    Si è rivelato un evento di grande richiamo il simposio organizzato da Federfarma Catanzaro – sabato scorso al T Hotel – sul tema “Nuovi scenari per la farmacia, dalla digitalizzazione ai servizi attraverso nuove esigenze dei clienti”.

    Generico dicembre 2021

    All’iniziativa fortemente voluta da Federfarma Catanzaro, guidata dal presidente Vincenzo Defilippo – hanno partecipato, finalmente in presenza, relatori di spicco capaci di offrire alla platea spunti di riflessione e sessioni formative di pregio su come le farmacie durante la pandemia, rispondendo con generosità e professionalità alle esigenze dei cittadini, hanno dovuto ri-organizzare la propria attività per dare risposte adeguate sia dal punto di vista della corretta informazione sia dal punto di vista dell’erogazione di prodotti e servizi necessari ad affrontare l’emergenza. Tanti gli spunti interessanti, come quelli relativi all’uso della tecnologia che apre nuove possibilità per la consulenza online dei pazienti in tempo reale e per la consegna degli stessi farmaci, che interferiranno con il ruolo tradizionale dei farmacisti chiusi in farmacia.

    I lavori sono stati aperti dal presidente di Federfarma Catanzaro, Vincenzo Defilippo; Cristina Murone, presidente Sunifar Catanzaro; Luciano Leone, vice presidente di Federfarma Catanzaro. Durante la mattinata Maria Cristina Murone  (Rappresentante dei Rurali Catanzaro e Calabria) è stata premiata dall’associazione: lascia Catanzaro per aver vinto una farmacia a Roma.

     

    “La pandemia ha fatto emergere con chiarezza l’importanza di poter contare su una rete di assistenza territoriale efficiente, capillare, vicina ai cittadini e in grado di alleggerire il carico di lavoro che grava su ospedali e ASL, qual è quella costituita dalle farmacie – ha esordito Defilippo -. Le farmacie sono state tra i pochi esercizi rimasti sempre aperti fin dalle prime fasi dell’emergenza sanitaria, impegnandosi a supportare cittadini colpiti e spaventati da una situazione di enorme gravità, mai vissuta prima. Le farmacie hanno dovuto quindi ri-organizzare la propria attività per dare risposte adeguate sia dal punto di vista della corretta informazione sia dal punto di vista dell’erogazione di prodotti e servizi necessari ad affrontare l’emergenza. I cittadini, da parte loro, si sono trovati in forte difficoltà nell’accedere ai servizi sanitari pubblici (dal medico di medicina generale agli ambulatori specialistici e agli ospedali, per patologie non-Covid)”.

    Da queste considerazioni nascono alcuni spunti di riflessione per una riorganizzazione dei servizi sanitari territoriali, puntando sulla capillarità,sulla professionalità e sull’elevato livello di informatizzazione delle farmacie. “Le novità introdotte sull’onda dell’emergenza sanitaria vanno rese strutturali. Il ruolo della farmacia sul fronte della dispensazione di farmaci precedentemente erogati in distribuzione diretta, della prevenzione e del monitoraggio delle patologie croniche va consolidato, mettendo a regime l’effettuazione di screening, la somministrazione di vaccinazioni, l’erogazione di servizi di primo e secondo livello, particolarmente utili sul fronte del supporto ai pazienti cronici o, comunque, fragili – ha spiegato ancora il presidente di Federfarma Catanzaro -. È necessario altresì incentivare la telemedicina, il telemonitoraggio, nonché il coinvolgimento della farmacia nei programmi di assistenza domiciliare. Solo creando questo network informatizzato e interconnesso sarà possibile affrontare le importanti sfide che ci attendono nel prossimo futuro, garantendo al cittadino un’assistenza a 360 gradi e contribuendo, allo stesso tempo, alla sostenibilità del sistema sanitario”. Infine, il presidente di Federfarma Defilippo ha ringraziato i numerosi sponsor, rappresentati in sala dai loro amministratori delegati.

    A seguire Marco Alessandrini (A.D. Credifarma Banca Ifis) ha relazionato sul tema “L’adeguamento infrastrutturale della farmacia come driver di inclusione e coesione sociale”; Davide Cavalieri (Ceo Cavalieri Retail) ha parlato di Phygital Retail: scenari e opportunità sul canale farmacia. Del “processo di digitalizzazione e come intercettare il cliente” hanno discusso Lorenzo Lani (AD Ekofarma) e Marco Cadau (Project Manager Ekofarma). “Scenari futuri verso la farmacia dei servizi”, è il tema trattato Raffaele La Regina (Ceo Farmacia La Regina); la chiusura è stata affidata ad Emanuele Mormino (Coach&Ceo Pharmaway) intervenuto sul tema “Il valore è solo il cliente”.

    In particolare, Marco Alessandrini ha delineato la situazione attuale del mondo Farmacia a seguito delle tre emergenze con le quali ci troviamo a convivere: quella sanitaria, quella economica ed infine l’emergenza sociale. Partendo, quindi, dai riflessi avuti sulla Farmacia ha analizzato quelle che sono le prospettive ovvero le attività da porre in essere per attribuire una nuova strategia anche scientifica alla Farmacia beneficiando di crediti di imposta, Legge Sabatini, contributi a fondo perduto etc.

    Davide Cavalieri ha raffigurato gli scenari e le opportunità sul canale farmacia del Phygital Retail con le tendenze dal mondo retail, l’impatto del digitale sul cliente e le integrazioni ed evoluzioni applicabili nel canale farmaceutico. Lorenzo Lani e Marco Cadau, suo project manager, hanno analizzato le novità del mondo digitale al servizio della Farmacia del futuro  descrivendo tutti gli innovativi  strumenti digitali si integrano con lo spazio fisico, i  sistemi espositivi e le room di servizio per una  Farmacia più performante

    Da tempo si parla di evoluzione del Farmacista e della Farmacia. Con l’arrivo del covid è di fatto scattato il timer: il Farmacista e la Farmacia devono cambiare: Raffaele Laregina, Titolare della Farmacia La Regina ha definito definire chi sarà il Farmacista del prossimo futuro e che ruolo avrà la Farmacia nella rete dei servizi sanitari territoriali.

    Emanuele Mormino, Coach e Amministratore delegato di Pharmaway che da quasi 20 lavora nel mondo farmacia, ha fornito spunti interessanti per aiutare i farmacisti a migliorare la gestione della propria azienda: nel proprio intervento ha delineato i percorsi di comunicazione della farmacia nel suo operato sia online che offline, nonché la gestione del cliente attraverso comportamenti personalizzati.

    Più informazioni su