Quantcast

Rete a tutela delle donne con “Orange the world”

Finanziata una borsa di studio per Operatore Socio Sanitario

Più informazioni su

    Le donne vanno amate e non molestate. E’ fondamentale sensibilizzare e far comprendere che non si deve essere vittime ma occorre reagire.
    Orange the world”, la campagna internazionale promossa dal Women’s Leadership Institute nel 1991, con l’obiettivo di prevenire ed eliminare ogni forma di violenza contro donne e ragazze di tutto il mondo, e sostenuta dal Soroptimist International, ha centrato nuovamente il segno. Una grande rete quella partita dal Soroptimist Club di Catanzaro, guidato da Elisabetta Vigliante, con il forte input della past president Adele Manno, promotrice e coordinatrice dell’iniziativa sul territorio.
    Tantissime le istituzioni, le associazioni e i club service che vi hanno aderito: l’amministrazione Comunale con il sindaco Sergio Abramo e l’assessore alle Pari Opportunità, Nuccia Carrozza; la Camera di Commercio di Catanzaro con il presidente Daniele Rossi; la Commissione Pari Opportunità della Provincia di Catanzaro con la presidente Donatella Soluri; la Consigliera di Parità della Provincia di Catanzaro, Elena Morano Cinque; la Banca d’Italia-filiale di Catanzaro con il direttore Sergio Magarelli; il Comando della Compagnia dei Carabinieri di Catanzarese guidato dal Comandante Ferdinando Angeletti; Ande e Fism (presidente Marisa Fagà); Ammi Catanzaro (presidente Silvana Aiello); Federfarma Catanzaro, presieduta da Vincenzo De Filippo, Lions Club Catanzaro Host (presidente Antonio Scarpino), Lions Club Mediterraneo (presidente Vincenza Matacera), Lions Rupe Ventosa (presidente Carlo Talarico), Lions Club Catanzaro Temesa (presidente Vincenzo Arnò), Leo Club Catanzaro Host (presidente Alessio Russo), Rotary Club Catanzaro (presidente Vito Verrastro), Rotary Catanzaro Tre Colli (presidente Michele Zoccali), Rotaract (presidente Donato Reina).
    Per 16 giorni sono stati illuminati di arancione il monumento del Cavatore, il palazzo della Camera di Commercio e della Banca d’Italia, il Comando dei Carabinieri di Catanzaro e la Questura.
    Grazie alla presenza di Federfarma, il messaggio di sensibilizzazione è stato diffuso anche in circa 30 farmacie territoriali ricordando il numero di servizio pubblico e gratuito 1522 che accoglie le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

    Più informazioni su