Quantcast

Fillea Cgil Area Vasta: ‘Le piazze gremite dello Sciopero generale dovranno orientare le scelte di Draghi’

"Adesso si avvii presto un vero confronto sui temi aperti, a partire dal tavolo convocato per lunedì prossimo sulla riforma del sistema pensionistico"

Più informazioni su

    “Le cinque piazze gremite di Cgil e Uil e, sopra ogni cosa, l’alta adesione sui posti di lavoro allo Sciopero Generale del 16 dicembre costituiscono un forte segnale ed un dato che non passerà inosservato e dovrà orientare le scelte del Governo Draghi nella direzione di una manovra finanziaria più attenta ai bisogni del mondo del lavoro e dei pensionati, più attenta a ridurre le diseguaglianze, a dare risposte adeguate su fisco, investimenti, Pnrr, occupazione, taglio del cuneo fiscale, opportunità per le giovani generazioni e per le donne”. Lo afferma la segreteria Fillea – Cgil Area Vasta Catanzaro, Crotone, Vibo Valentia con i suoi segretari Emanuele Scalzo, Antonio Scigliano e Abdel Ilah El Afia.

    “Adesso si avvii presto un vero confronto sui temi aperti, a partire dal tavolo convocato per lunedì prossimo sulla riforma del sistema pensionistico, con l’obiettivo di superare definitivamente la Fornero.

    Come Fillea Cgil abbiamo chiesto di estendere ad una platea più vasta di lavoratori l’accesso all’Ape Sociale, con le condizioni di lavoro gravoso ed usurante, cominciando a mandare in pensione prima gli edili e chi svolge lavoro particolarmente pesante.

    Oggi lanciamo inoltre un forte messaggio a chi dimostrava di non comprendere le ragioni dello sciopero, a chi ha inteso attaccare i diritti dei lavoratori durante il morso dell’emergenza sanitaria e la coda pandemica, a chi ultimamente ha barbaramente licenziato via Whatsapp.

    Le lavoratrici ed i lavoratori sono uniti nella lotta, nella consapevolezza del loro ruolo sociale ed, ove necessario, daranno ancora battaglia ritornando nelle piazze”.

     

    Più informazioni su