Quantcast

Marcellinara, presentato il progetto per la realizzazione dell’asilo nido

L’immobile dovrebbe sorgere nell’area adiacente la scuola dell’infanzia

Più informazioni su

    Il Comune di Marcellinara ha presentato il progetto per la realizzazione di una nuova struttura da destinare ad asilo nido, a seguito dell’avviso del Ministero dell’Istruzione, volto a far crescere l’offerta di servizi educativi, attraverso i fondi del Piano Nazionale Ripresa e Resilienza, Missione 4 – Istruzione e Ricerca.

    “E’ un progetto per il futuro – ha dichiarato il Sindaco Vittorio Scerbo – proprio come nell’obiettivo dell’avviso del Ministero dell’Istruzione per la scuola di domani, perché, in questo modo, può essere potenziata l’offerta dei servizi educativi per i più piccoli, offrendo, allo stesso tempo, un servizio concreto ed un aiuto ai genitori che lavorano. Per completare l’offerta dei servizi educativi sul nostro territorio comunale – ha proseguito il Sindaco Vittorio Scerbo – ecco quindi il progetto, come da linee programmatiche, presentato nell’ambito del PNRR, per la costruzione di un asilo nido per la fascia 0-2 anni, al momento sguarnita. I numeri di Marcellinara – ha proseguito il Sindaco Vittorio Scerbo – parlano di un Comune che ha una popolazione scolastica adeguata per proporre tale progettualità e soprattutto, nell’ultimo triennio, le nuove nascite hanno mostrato un andamento costante e positivo. Siamo certi che un tale servizio educativo diventerebbe attrattivo anche per i territori limitrofi considerata la favorevole posizione baricentrica di Marcellinara”.

    L’idea progettuale per la realizzazione di una nuova struttura destinata ad asilo nido in Via Nicholas Green, elaborata dall’Arch.Lorella Notaro, responsabile dell’ufficio tecnico comunale, e dall’Arch. Gioacchino Miriello, prevede la costruzione dell’immobile nell’area adiacente la Scuola dell’Infanzia.

    L’importo richiesto è pari ad 1milione e 112 mila euro; nella proposta progettuale lo spazio è stato reso funzionale alle esigenze di un servizio particolare come quello rivolto ai bambini fino a 2 anni, suddiviso in aree per le attività ludiche, collettive, ricreative e di riposo, con la previsione di specifici locali tecnici, per gli addetti e per la preparazione dei pasti, con una superficie complessiva di circa 500 metri quadri.

    Più informazioni su