Quantcast

Oltre mille ‘pani del ricordo’ sulla tavola di famiglie che ne hanno bisogno e a sostegno della Casa Paese di Cicala

Doppio binario di solidarietà. L’iniziativa di Assipan Catanzaro presentata in Camera di Commercio

Più informazioni su

    Se Napoli ha da sempre il suo caffè sospeso, emblema di ‘napoletanità’, quel lasciare in segno di apertura e benevolenza un caffè pagato al prossimo cliente che verrà, oggi Catanzaro ha il suo ‘pane sospeso’ per le famiglie che ne hanno più bisogno. Una duplice iniziativa, quella dei panificatori di Assipan di Catanzaro: sostenere il progetto della Casa Paese di Cicala di Elena Sodano, a capo di Ra. Gi., e donare in tutta la città il pane gratuitamente alle famiglie bisognose.

    Ponte di questa iniziativa la Camera di Commercio di Catanzaro, dove oggi sono stati dati i dettagli e dove qualche mese fa è avvenuto l’incontro tra la presidente di Ra. Gi. Elena Sodano e il presidente nazionale dei panificatori Assipan Antonio Tassone.
    ‘Nei mesi scorsi – racconta Tassone – qui in Camera di Commercio abbiamo conosciuto il progetto della Ra. Gi. e come panificatori abbiamo ricevuto un’onda emotiva. Quando abbiamo presentato al Consiglio direttivo l’iniziativa non c’è stato uno che non abbia ricollegato la propria esperienza personale alla problematica che Elena Sodano con la sua associazione sta affrontando da anni, quella come è noto delle demenze’.

    Si parte giovedì 5 maggio per otto giovedì di seguito. I panifici coinvolti, in 28 esercizi commerciali, sono stati elencati da Tassone: Amendola, Boccuto, La Spiga, Costanzo, Gladic, Gallo, Mancuso, Procopio, Sacco, Sinopoli, Tassone, Violi, Zullo.
    Ognuno di essi per otto giovedì consecutivi offrirà cinque ‘Pani del ricordo’ . Il ricavato delle donazioni sarà interamente devoluto alla Ra. Gi. Ciascuna pagnotta avrà il peso di circa 600 grammi e il prezzo di tre euro. Volendo il donatore potrà indicare il proprio nome per evidenziare il suo sostegno e la partecipazione a questa iniziativa.

    Essendo 28 gli esercizi coinvolti 140 pani saranno distribuiti alle famiglie più bisognose, per otto giovedì’. Quindi un tutto oltre mille e cento pani. In ciascun punto vendita sarà presente la casetta delle donazioni dell’associazione Ra Gi .
    Il pane invece verrà attraverso l’associazione Unicronos del presidente Antonio Muleo portato alle famiglie. L’associazione sarà capofila di diverse altre distribuite sul territorio che già hanno un elenco delle famiglie bisognose.
    Quindi una doppia azione di beneficenza: sostenere chi sta attraversando una difficoltà economica e sostenere il progetto della Casa Paese delle Demenze di Cicala.

    ‘Nei mesi scorsi – ha precisato Elena Sodano – la Camera di Commercio creando un ponte ha presentato il progetto della Casa Paese per Demenze di Cicala alle categorie commerciali di Catanzaro. Il progetto sostenuto dal crowfunding è quasi in dirittura d’arrivo, a Cicala come è noto stiamo costruendo una comunità alloggio per persone che hanno una malattia di Alzheimer o altre forme di demenze. Le persone saranno libere negli spazi tra pizzerie cinema piazzette e la solidarietà a sostenere un’iniziativa unica in Italia ci sta giungendo davvero da ogni parte.

    La nostra strada è stata pieno di incontri, questa con Antonio Tassone Antonio Muleo è tra i più importanti, i panificatori con estrema generosità in un momento difficile con la guerra che sta facendo aumentare il costo della farina hanno voluto comunque camminare al nostro fianco.
    Casa Paese- ha concluso Elena Sodano– sarà presentato nei prossimi giorni all’European Crowfunding Festival di Bari. La nostra esperienza ha messo insieme molte persone e famiglie che credono in questo progetto. E diventerà uno studio per studenti che vogliono lavorare nelle politiche sociali e nel crowfunding’.

    Più informazioni su