Minacce pugni e calci contro la convivente: Carabinieri Catanzaro arrestano 33enne

Secondo la prospettazione accusatoria, il giovane con condotte reiterate e abituali l'avrebbe sottoposta a vessazioni continue

Più informazioni su

    Nella giornata del 7 luglio 2022,  i militari della Sezione radiomobile della Compagnia di Catanzaro  agli ordini del capitano Felicia Basilicata hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Catanzaro – Ufficio G.I.P. di Catanzaro nei confronti di un soggetto 33enne indagato per i reati di maltrattamenti contro familiari e conviventi e lesioni personali aggravate.

    Secondo la prospettazione accusatoria, il giovane di nazionalità marocchina e residente nel centro storico di Catanzaro, infatti, con condotte reiterate e abituali avrebbe sottoposto la convivente a vessazioni continue sia aggredendola verbalmente con minacce di morte ed ingiurie e svilendone quindi il ruolo di donna nonché percuotendola con calci, pugni e schiaffi in faccia. 

    L’attività dei Carabinieri della Sezione radiomobile ha permesso di cristallizzare alcuni elementi a riscontro di quanto dichiarato dalla vittima. 

    L’uomo è stato quindi tratto in arresto ed è stato tradotto presso il carcere di Catanzaro Siano.

    Il procedimento pende ancora nella fase delle indagini preliminari. 

    Più informazioni su