Quantcast

Manifestazione di interesse rivolta ai comuni calabresi per una rete di “Uffici di Prossimità” in ambito giudiziario

Approvato dal Ministero della Giustizia decreto di ammissione a finanziamento del 29 gennaio 2021 per una somma di circa 1.700.000 euro

Più informazioni su

    È stata pubblicata una manifestazione d’interesse della Regione rivolta ai Comuni ed unione dei Comuni calabresi nell’ambito del progetto complesso del Ministero della Giustizia che prevede la realizzazione di una rete di “Uffici di Prossimità”, in grado di offrire servizi omogenei in materia di volontaria giurisdizione.

    La Regione Calabria ha aderito al progetto complesso Uffici di prossimità promosso dal Ministero della Giustizia con una nota del 10/07/2019, nella convinzione che sia necessario promuovere un sistema giustizia di prossimità, più vicino ai cittadini, capace di semplificare e ottimizzare il loro rapporto con gli uffici giudiziari e con il sistema giustizia.

    Il progetto Uffici di Prossimità della Regione Calabria è stato approvato dal Ministero della Giustizia con decreto di ammissione a finanziamento del 29 gennaio 2021 per una somma di circa 1.700.000 euro

    Il progetto, attraverso una serie di azioni messe in campo sinergicamente a livello istituzionale, è finalizzato a:

    • creare una nuova prospettiva verso la Giustizia di prossimità che prevede la presenza sul territorio di nuovi punti di contatto e accessi al sistema Giustizia, specialmente nei territori interessati dalla revisione delle circoscrizioni giudiziarie e nell’ambito della Volontaria Giurisdizione;
    • promuovere un servizio-Giustizia più vicino al cittadino e alle “fasce deboli”, attraverso la creazione di Uffici di Prossimità in collaborazione tra i Tribunali e gli Enti;
    • offrire centri di orientamento ed informazione diffusi sul territori.

    Gli Uffici di Prossimità consentiranno di delocalizzare alcune attività prima fornite esclusivamente dagli uffici giudiziari e che incidono direttamente sulla qualità della vita delle persone. Tra queste:

    • orientare, informare e dare consulenza sulle forme di protezione giuridica anche attraverso la distribuzione di materiale informativo;
    • distribuire la modulistica adottata dagli uffici giudiziari di riferimento;
    • dare supporto nella redazione degli atti che le parti (e gli ausiliari del giudice) possono redigere senza l’ausilio di un legale;
    • inviare telematicamente atti agli uffici giudiziari.

    I benefici che si attendono sono in termini di:

    • sostegno ai cittadini, attraverso la creazione di un sistema giustizia prossimo, quindi più diretto e agevole;
    • miglioramento della qualità dei ricorsi
    • minor afflusso di cittadini presso i Tribunali.

    Le candidature dovranno essere presentate entro il 17 maggio, 20 giorni dalla data di pubblicazione sul sito Calabria Europa dell’Avviso pubblico inviando esclusivamente il modello di adesione alla manifestazione al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: dipartimento.programmazione@pec.regione.calabria.it

    L’avviso consentirà, quindi, alla Regione Calabria di valutare le manifestazioni di interesse dei Comuni, dell’Unioni dei Comuni e dei Comuni in forma associata, potenzialmente interessati ad attivare gli uffici di prossimità sul territorio regionale e di individuare le sedi dei punti di accesso.

    La presentazione della manifestazione di interesse non comporta comunque alcun obbligo o impegno della Regione nei confronti dei soggetti potenzialmente interessati all’attivazione degli uffici di prossimità.

    Più informazioni su