Sabato, 20 ottobre 2018 ore 21:59
     
Notizia

ARTE E CULTURA / Lì da dove Fellini coniò 'paparazzo': rinasce a Catanzaro la Galleria centrale

L'impegno per farla tornare alla vita. Sarà intitolata a Coriolano Paparazzo. Una storia catanzarese resa mondiale da Fellini. Ecco perché 

Domenica 15 Aprile 2018 - 15:47
CalabriaInforma.it: Lì da dove Fellini coniò 'paparazzo': rinasce a Catanzaro la Galleria centrale

Un’altra luce culturale si è riaccesa nel centro storico. Dopo la riapertura dei cinema storici (Comunale e Supercinema), riprende vita la Galleria centrale di corso Mazzini che diventa uno spazio multiculturale dedicato al cinema, alla fotografia, alle tradizioni popolari. Franco Mazza, poliedrico e instancabile operatore culturale, nonché regista e fotografo, ha voluto “fare un regalo” alla sua amata città. Ed ecco che la Galleria, situata proprio nel ventre di quell’ex Albergo Centrale che ospitò a fine 800 i viaggiatori stranieri, è tornata a pulsare. Dopo un’accorta e semplice opera di restilyng, lo spazio è stato aperto con una masterclass del fotografo Alessandro Mazzitelli ai ragazzi del liceo “Galluppi”. Franco Mazza ha annunciato una prima novità.

La Galleria sarà intitolata a Coriolano Paraparazzo, lo storico proprietario dell’albergo centrale, divenuto celebre suo malgrado perchè, grazie ad Ennio Flaiano e Federico Fellini, il suo altisonante cognome è divenuto universalmente sinonimo di fotoreporter. La targa fatta affiggere dal Comune sulla facciata dell’ex albergo centrale ricostruisce sinteticamente la storia. Ennio Flaiano nei “Quaderni di via Veneto” ricorda che assieme a Fellini era impegnato a trovare un nome per il personaggio del fotoreporter ne La Dolce Vita. Casualmente, Flaiano si trovò per le mani il racconto di viaggi dell’inglese George Gissing che aveva appunto soggiornato a Catanzaro nel 1897. In uno dei capitoletti di “Sulla riva dello Jonio”, Gissing parlava di Catanzaro, dell’albergo centrale e del suo proprietario, appunto Coriolano Paparazzo. Il fotoreporter si sarebbe chiamato “paparazzo”. Ripartendo da quella leggendaria vicenda, Franco Mazza – peraltro impegnatissimo a promuovere nel mondo il bellissimo libro fotografico “Genti di Calabria” realizzato con il grande Pino Bertelli – scommette sul centro storico della sua città.




Altre notizie
https://www.oktoberfestcalabria.it/