Lunedi, 20 agosto 2018 ore 12:59
     
Notizia

CRONACA / Operazione Fructorum: Lido piazza di droga per i crotonesi

Nell’ordinanza dell’indagine portata a termine dal comando provinciale dei Carabinieri di Crotone, si evidenzia il legame malavitoso tra la delinquenza catanzarese e quella crotonese ed il ruolo emergente degli stranieri

Mercoledì 16 Maggio 2018 - 12:25
CalabriaInforma.it: Operazione Fructorum: Lido piazza di droga per i crotonesi

Veri e propri carichi di stupefacenti .  Con questo scopo gli indagati nell’operazione  condotta dal comando provinciale dei carabinieri di Crotone ieri, coordinata dalla Procura di Catanzaro , arrivavano a Catanzaro Lido. I loro passaggi erano costantemente monitorati dai carabinieri di Sellia Marina che hanno documentato vere e proprie staffette tra gli indagati , che a loro volta, quando si accorgevano della presenza delle forze dell’ordine ,  con linguaggio criptico davano un segnale dicendo che per strada c’erano i “Bau”. La staffetta utilizzata come modalità di scambio della droga acquistata ,scrive il Gip Pietro Care’, viene accompagnata  anche da una miriade di squilli telefonici nel tratto Crotone Catanzaro lido , andata e ritorno. Gli indagati in un’occasione ad esempio , tornati dalla trasferta catanzarese , sono stati sorpresi ad occultare “una pietra cristallina di cocaina di elevata purezza”, probabilmente reperita proprio nel capoluogo. Così come , durante un altro controllo a carico di un indagato , trovato in possesso di un ingente quantitativo di droga , che escludeva l’uso personale , lo stesso ammise di averlo acquistato a Catanzaro lido , da un soggetto di nazionalità straniera. E da qui emerge un altro quadro , non nuovo , ma di certo preoccupante . Innanzitutto si conferma il legame malavitoso tra la criminalità crotonese e quella catanzarese , anche nel mercato della droga, e poi come alcuni dei soggetti immigrati siano riconosciuti a pieno titolo come fornitori di droga, anche purissima , anche per elevati quantitativi. 


Giulia Zampina




Altre notizie