Lunedi, 10 dicembre 2018 ore 18:08
     
Notizia

POLITICA / Giudiceandrea: ‘Troppi slogan per Salvini, La Regione? Oliverio è l’unico che ha chances per vincere’

Il consigliere regionale Dp è favorevole alla metro Cosenza-Rende. E sul Pd afferma: “Scontiamo l’incapacità del gruppo dirigente nazionale”

Lunedì 03 Settembre 2018 - 11:0
CalabriaInforma.it: Giudiceandrea: ‘Troppi slogan per Salvini, La Regione? Oliverio è l’unico che ha chances per vincere’

di Astolfo Perrongelli

Consigliere regionale di Dp, avvocato, Giuseppe Giudiceancrea sarà con molta probabilità tra coloro i quali il prossimo anno cercheranno di restare in Consiglio regionale. L’avvocato ha le idee chiare, attacca il suo partito e bastona il ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Cosenzainforma lo ha intervistato.

 

Questa estate tema di polemiche e discussioni è stata la vicenda migranti. Il ministro Salvini ha ricevuto un avviso di garanzia per gli extracomunitari trattenuti a bordo della Motonave Diciotti: che ne pensi?Credo che in un Paese democratico nessuno possa essere al di sopra della legge. Men che meno il ministro Salvini. In un paese civile però non si fanno processi sommari politici ed ognuno è innocente fino a prova contraria. In tutto quanto questo credo che si stia solo facendo un enorme spot a Salvini... uno dei tanti. Troppi. 

Salvini ha raccolto la solidarietà di Berlusconi anche se Lega e FI siano ex alleati alla bisogna. Le elezioni europee e le regionali si avvicinano: che sia una possibile ricerca di riallacciare i rapporti? Non credo che il sovranista Berlusconi si alleerà col condottierista Salvini... salvo che il secondo non riconosca la sovranità del primo... ma la vedo buia.

Il Pd ha fatto sentire la sua voce sulla vicenda migranti. Per il resto rimane un partito allo sbaraglio. Come può rinascere la sinistra, soprattutto in Calabria? Se fosse un partito allo sbaraglio non sarebbe riuscito a far sentire la sua voce. Scontiamo l’incapacità di un gruppo dirigente nazionale di saper rinunciare, come dice Brunori, a quelle quattro cinque cose a cui non crede neanche più...C’è bisogno di un congresso, vero, di venti congressi regionali, veri, di unità e spirito di servizio... ma come sopra la vedo buia.

In Calabria è già partita la sfida per la poltrona di governatore: al momento, candidati sono il sindaco di Cosenza Occhiuto, l’onorevole Wanda Ferro per FdI mentre nel Pd dovrebbero esserci le primarie trail governatore Oliverio e Carlo Guccione. Questi dualismi non favorirebbero il candidato del M5S. Sebbene le elezioni sono tra un anno e gli scenari possono cambiare.Vedo che c’è chi ha le idee chiare su candidature e schieramenti. Io allo stato vedo un grande blob dove nulla è scontato e l’unico che, ad oggi, potrebbe avere chances è proprio Oliverio: saremmo i primi a festeggiare la sconfitta di uno dei mali atavici di questa Regione: la discontinuità nell’alternanza. 

Il Pd in questa regione è un ammalato difficile da guarire: nonostante le diverse sconfitte, nè Magorno nè Guglielmelli ha mollato la poltrona. E da non dimenticare il clamoroso annuncio di Oliverio che si sarebbe dovuto incatenare davanti alla presidenza del Consiglio per protestare contro il commissario straordinario della Sanità. Scura è rimasto ma Oliverio non si è nemmeno mosso da Germaneto. Oliverio si è mosso, e tanto. Sull’incatenamento, che era cosa molto seria, abbiamo ricevuto risatine e commenti sardonici. Era invece il grido che l’intera Calabria avrebbe dovuto raccogliere, in modo trasversale, senza colori, schierandosi al fianco della Regione, minoranza e maggioranza unite. La divisione, soprattutto quella interna al Pd, ha invece prodotto il risultato che è sotto gli occhi di tutti: la sanità è di proprietà dei soliti noti, allo sbando, il commissario è al suo posto nonostante non ci sia più la Lorenzin e, Salvini e Di Maio facciano finta di governare questo Paese. 

Nei prossimi giorni partiranno i lavori per la metro di Cosenza. Ritiene sia una opera utile, o i fondi potevano essere utilizzati per altre opere e interventi? La metro è un’opera utilissima se collega Catanzaro e Rogliano e persino Spezzano Sila e Casali del Manco e Celico (con linea di trasporto pubblico locale) a Cosenza e Rende.

Infine, un suo suggerimento ai giovani che si vogliono avvicinare alla politica sebbene non si stia attraversando un periodo feliceQualcuno più importante ed intelligente di me qualche anno fa suggeriva ai giovani: occupatevi di politica prima che la politica di occupi di voi. Sono dello stesso parere, ma aggiungo che la politica è bella, specialmente in tempi difficili come questi.

 

 

 

 




Altre notizie