Mercoledi, 14 novembre 2018 ore 15:01
     
Notizia

CRONACA / Studenti dell'Ipsoa di Botricello invitati al Parlamento Europeo

Grazie a un bando dell'Ue

Lunedì 15 Ottobre 2018 - 17:7
CalabriaInforma.it: Studenti dell'Ipsoa di Botricello invitati al Parlamento Europeo

Ci sono mail inattese, tanto inaspettate che vengono aperte con ansia irrefrenabile e si chiudono con gioia ineffabile: come la mail arrivata all’indirizzo della scuola superiore di Botricello. Mittente: Parlamento europeo. Destinatario: Ipsceoa Botricello. Nella missiva si legge che la comunità educante di Botricello risulta tra i vincitori dell’ambito bando 2018 “La scuola entra nel Parlamento europeo.” La lettera di posta elettronica porta la firma dell’europarlamentare Laura Ferrara del M5S, membro del gruppo EFD D (Europe of Freedom and Direct Democracy) del Parlamento Europeo, deputata che ha indetto il bando per avvicinare i giovani al funzionamento della cosa pubblica. Tante erano le scuole iscritte al bando, pochi gli eletti: Botricello ce l’ha fatta e regalerà a otto discenti un’esperienza unica in quel di Bruxeles dove ha la sede il Parlamento Europeo. Il riconoscimento non piove dal cielo, ma è il risultato di quanto programmato e realizzato dalla professoressa di francese dell’Ipsceoa Antonella Saponaro. Ci ha creduto: è stata ripagata. Il bando ha l'obiettivo di offrire l'opportunità di conoscere da vicino il funzionamento del Parlamento Europeo ed è rivolto alle scuole superiori secondarie della Regione Calabria. La visita del Parlamento Europeo è fissata nei giorni 2, 3, 4 e 5 dicembre 2018: è conto alla rovescia. La scuola superiore di Botricello non ama le copie in carta carbone di cose già scritte e già viste: ogni anno l’istituto superiore botricellese, rappresentato dalla dirigente Rosetta Falbo, sperimenta metodologie didattiche nuove per una scuola che insegna a trasformare la cultura in strumento per vivere bene. Botricello e Bruxelles: ieri distanti, oggi vicinissimi.

Enzo Bubbo




Altre notizie