Domenica, 21 luglio 2019 ore 06:25
     
Notizia

SCUOLA E UNIVERSITA' / A Soveria Simeri una 'Corsa contro la fame'

L'istituto comprensivo Benedetto Citriniti ha partecipato all'iniziativa solidale un 'Corsa contro la fame' per raccogliere fondi per 'Azione contro la fame' l'evento didattico più grande al mondo 

Mercoledì 15 Maggio 2019 - 10:20
CalabriaInforma.it: A Soveria Simeri una 'Corsa contro la fame'

L’istituto comprensivo “Benedetto Citriniti”, diretto dalla dottoressa Susanna Mustari, martedì 14 ha avuto l’onore di rappresentare la città di Soveria Simeri, all'iniziativa solidale una Corsa contro la Fame, che si svolge in 30 nazioni. Un progetto didattico solidale con l’obiettivo di raccogliere fondi per Azione contro la Fame. Si tratta dell’evento didattico-solidale più grande al mondo, nato in Francia nel 1997 e giunto in Italia alla sua quinta edizione, con l’adesione di 303 scuole su tutto il territorio nazionale. 

Fino al giorno della corsa i ragazzi hanno la missione di coinvolgere altre persone fuori dalla scuola sulle tematiche affrontate, andando alla ricerca di propri sponsor per la corsa: amici, familiari, vicini di casa, raccogliendo da ognuna di loro una promessa di donazione per ogni giro di percorso che il ragazzo riuscirà a fare. In questo modo, anche la partecipazione alla corsa diventa attiva e coinvolgente per gli studenti: più giri percorreranno, tanto più riusciranno a moltiplicare le promesse di donazione fatte dai propri sponsor. 

Nei giorni successivi alla corsa i ragazzi potranno andare a raccogliere le donazioni presso i propri sponsor, traducendo lo sforzo di responsabilizzazione in un vero supporto fatto di risorse da mettere a disposizione della lotta contro la malnutrizione, attraverso i progetti di Azione contro la Fame.

La manifestazione si è svolta nella bella cornice di via A. Pallavicino e complice una bella giornata di sole molte sono state le presenze registrate all’evento, curiosi, genitori entusiasti e alcuni anche visibilmente emozionati. Fare il bene, essere solidali con chi è meno fortunato è la prima cosa che una scuola deve insegnare e oggi è uno di quei momenti in cui la scuola non solo istruisce ma insegna. 

Alla fine si è potuto assistere al giro d’onore fatto da tutti i partecipanti, genitori, insegnanti. Una menzione speciale al signor Mimmo Cosco e alla signora Nadia Lorusso che in rappresentanza dell’amministrazione comunale hanno fatto l’intero percorso per ben 11 giri.
 




Altre notizie