Giovedi, 17 ottobre 2019 ore 22:18
     
Notizia

CRONACA / Brugnano: ora San Luca cammini in un percorso di legalità

Giuseppe Brugnano commenta l'esito delle Amministrative nel comune del Reggino che finalmente ha un sindaco 

Martedì 28 Maggio 2019 - 18:21
CalabriaInforma.it: Brugnano: ora San Luca cammini in un percorso di legalità

“Ora San Luca cammini in un percorso di legalità e trasparenza, noi ci saremo sempre perché questa realtà possa diventare davvero un simbolo di riscatto della Calabria”. Lo ha detto il segretario nazionale della Federazione Sindacale di Polizia, Giuseppe Brugnano, che è stato candidato al Consiglio comunale del centro in provincia di Reggio Calabria con la lista guidata dal massmediologo Klaus Davi. “Se dopo sei anni dalle ultime elezioni – aggiunge Brugnano – San Luca ha un sindaco democraticamente eletto, il merito è di Klaus Davi e di chi, con lui, ha messo la faccia in un’operazione che sembrava impensabile e irrealizzabile. Non lo abbiamo certo fatto per obiettivi personali, ma semplicemente perché abbiamo voluto concretizzare un impegno civile in una terra che ha bisogno di non sentirsi isolata. A poche ore dalle elezioni – ha aggiunto - il mio pensiero va al compianto giudice Romano De Grazia che, per primo, aveva avviato questo percorso democratico, quindi il ringraziamento agli amici che comporranno il gruppo di opposizione, a partire da Klaus Davi, Carlo Tansi e Giuseppe Silvaggio”. Brugnano ha anche voluto sottolineare “la manifestazione del 23 maggio, come evento unico e straordinario per la commemorazione delle vittime della Strage di Capaci proprio a San Luca”, dedicando il percorso compiuto in questi mesi “a tutti i rappresentanti delle Forze dell’ordine che ogni giorno operano nelle tante ‘San Luca d’Italia’ ed al vice presidente nazionale dell’Fsp, Franco Maccari, che mi ha continuamente spronato in questo percorso assolutamente straordinario”. Rispetto al dato elettorale, Brugnano, primo dei non eletti in Consiglio, ha sottolineato: “I sanluchesi non hanno, purtroppo, colto la possibilità che Klaus Davi ha dato al loro territorio, i cittadini di San Luca hanno avuto un'occasione storica per far prevalere la legalità, ma non l'hanno saputa o voluta cogliere. Questo dispiace, consapevoli che c'è gente a San Luca sofferente per questo stato di cose. E’ per questo che non ci fermeremo e continueremo a stare vicini a questa comunità”. 




Altre notizie