Giovedi, 17 ottobre 2019 ore 22:46
     
Notizia

CRONACA / San Luca, insulti social all'indirizzo di Davi, Gratteri e Brugnano

Mittente Marco Mancuso figlio del presunto boss di Limbadi, Giovanni

Giovedì 13 Giugno 2019 - 9:53
CalabriaInforma.it: San Luca, insulti social all'indirizzo di Davi, Gratteri e Brugnano

Insulti dai social. Destinatari Klaus Davi, Giuseppe Brugnano candidati anti mafia alle ultime elezioni di San Luca e il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri, Mittente Marco Mancuso figlio del presunto boss di Limbadi, Giovanni. Sono stati pubblicati a partire dai giorni immediatamente successivi alla consultazione elettorale. Nei post pubblicati da Mancuso si legge tra l'altro: «I partiti dell’antimafia sconfitti a San Luca. Scribacchini, confezionatori di bufale, collaboratori di giustizia. Addirittura esponenti della Polizia che volevano i loro momenti di gloria. E niente San Luca non si lega. San Luca è differente li la dignità scoppia sul cuore. La mafia delle questure può beatamente andare a fare in c…. Klaus Davi nella sua lista sciacallo ha preso 15 voti. A casa lordi».




Altre notizie