Lunedi, 15 luglio 2019 ore 20:49
     
Notizia

CRONACA / Indagine sofware spia, Riesame conferma domiciliari

Per Diego Fasano e Salvatore Ansani rispettivamente amministratore di fatto e direttore della infrastruttura IT di E-Surv con sede a Catanzaro

Giovedì 13 Giugno 2019 - 9:16
CalabriaInforma.it: Indagine sofware spia, Riesame conferma domiciliari

Arresti domiciliari confermati nei confronti di Diego Fasano, 46 anni, e di Salvatore Ansani, 42 anni, rispettivamente amministratore di fatto e direttore della infrastruttura IT di E-Surv con sede a Catanzaro, arrestati in un blitz congiunto di Ros, GdF e Polizia Postale, lo scorso 22 maggio, nell’ambito dell’inchiestra della sezione cybercrime della Procura di Napoli sul software spia Exodus. Lo ha deciso il Tribunale del Riesame di Napoli. Attraverso il ‘captatore’ informatico, ideato dalla società calabrese E-Surv ed usato illecitamente, secondo quanto emerso dalle indagini, circa 80 Terabyte di dati riferibili ad attività investigative e di intercettazione informatica di numerose procure italiane sono stati illecitamente trasferiti sui cloud di Amazon, negli Stati Uniti. A Fasano e Ansani gli inquirenti (i pm Onorati, Curatoli e Pavia, coordinati dal procuratore aggiunto Vincenzo Piscitelli) contestano i reati – continuati e in concorso – di accesso abusivo a sistemi informatici, intercettazioni illecite, trattamento illecito di dati e frode in pubbliche forniture. I circa 80 terabyte di dati sono riferibili a oltre 800 attivita’ di intercettazione molte delle quali, ben 234, realizzate senza che gli inquirenti ne fossero a conoscenza, attraverso ‘infezione’ dei dispositivi come computer, tablet e cellulari.




Altre notizie