Mercoledi, 18 settembre 2019 ore 02:45
     
Notizia

POLITICA / A Catanzaro vertice sulla Casa della Salute di Chiaravalle

L'annuncio del sindaco in consiglio comunale: Asp fortemente impegnata

Mercoledì 31 Luglio 2019 - 14:19
CalabriaInforma.it: A Catanzaro vertice sulla Casa della Salute di Chiaravalle

Martedì prossimo a Catanzaro vertice con tutta la dirigenza Asp per definire il prosieguo dell'iter di realizzazione della Casa della Salute di Chiaravalle Centrale. Lo ha annunciato il sindaco, Mimmo Donato, nel corso dell'ultima seduta di consiglio comunale. Un civico consesso che, oltre a formalizzare l'ingresso in minoranza di Bruno Pelaia al posto del dimissionario Gregorio Tino, ha affrontato per larghi tratti il problema della riconversione dell'ex ospedale “San Biagio”.

Sul punto, il consigliere comunale della Lega, Sergio Garieri, ha letto una lunga dichiarazione, esprimendo fiducia sull'operato del governo nazionale in materia di sanità, con conseguenze positive anche per la Casa della Salute di Chiaravalle. Molto più critiche le considerazioni espresse dal sindaco e dal consigliere del Pd Pino Maida. In particolare, Mimmo Donato ha ricordato che “dopo anni di lotte e rivendicazioni, Chiaravalle era finalmente ad un passo dall'avvio dei cantieri per la realizzazione della nuova struttura, destinata a diventare un polo d'eccellenza sul territorio”.

“Poi però - ha attaccato il sindaco - è arrivato il Decreto Sanità che ha creato così tanti vincoli alle procedure d'appalto, tanto da bloccare un'opera già arrivata alla progettazione esecutiva”. “Fatti incontestabili” secondo Donato che ha già scritto, nero su bianco, la sua ferma protesta, indirizzandola al commissario per la sanità calabrese, Saverio Cotticelli, al ministro Giulia Grillo e al presidente del consiglio, Giuseppe Conte. Prossimo passo, dunque, la riunione di martedì prossimo a Catanzaro, presieduta dal direttore generale facente funzioni, Amalia De Luca, “fortemente impegnata a trovare soluzioni per la Casa della Salute di Chiaravalle Centrale” ha sottolineato Donato. Un progetto già finanziato (sono stati stanziati oltre 8 milioni di euro) che attende ormai da dieci anni di arrivare a definizione.




Altre notizie