Mercoledi, 21 agosto 2019 ore 19:50
     
Notizia

CRONACA / Soverato: ordinanza vieta di stare a mare

Dalle 20 di domani all'1 di domenica 11 è vietato navigare, fare il bagno, l'uso del mare, insomma, tra il Circolo Velico e il lido 'Il Pirata'

Venerdì 09 Agosto 2019 - 19:35
CalabriaInforma.it: Soverato: ordinanza vieta di stare a mare

Arriva un'ordinanza che dalle ore 20.00 del giorno 10.08.2019 alle ore 01.00 del 11.08.2019, a Soverato, nello specchio acqueo compreso tra il Circolo Velico e il lido “Il Pirata” e precisamente nel raggio di 200 (duecento) metri del punto avente coordinate geografiche (DATUM WGS 84) Latitudine: 38° 41’ 30’’ N - Longitudine 016° 33’ 14’’ E (DATUM WGS ’84), vieta di: • navigare, ancorare e sostare con qualunque unità; • praticare la balneazione; • effettuare attività di immersione con qualunque tecnica; • svolgere attività di pesca di qualunque natura; • esercitare qualsivoglia attività connessa con l’uso del mare.

Deroghe Non sono soggette al divieto di cui all’articolo 1: - le unità facenti capo all’organizzatore in servizio di assistenza ai partecipanti alla manifestazione; - le unità della Guardia Costiera, delle forze di polizia nonché militari in genere, in ragione del loro ufficio; - le unità adibite ad un pubblico servizio che abbiano necessità, non prorogabile, di accedere all’area in ragione delle finalità istituzionali perseguite dall’ente di appartenenza. Tutte le unità che a qualunque titolo accedono all’interno dello specchio acqueo indicato sopra, sono tenute ad assicurare la possibilità di idoneo collegamento via VHF o telefonico col recapito 1530 per le situazioni di emergenza.

Condotta delle unità in prossimità dello specchio acqueo interdetto alla navigazione I comandanti/conducenti delle unità in navigazione devono:  mantenersi all’esterno dei citati specchi acquei;  navigare alla minima velocità consentita per il governo in sicurezza dell’unità evitando di creare movimenti ondosi;  valutare l’eventuale adozione di misure aggiuntive suggerite dalla buona perizia marinaresca al fine di prevenire situazioni di potenziale pericolo.

I contravventori: a) se alla condotta di un’ unità da diporto, incorrono nell’illecito amministrativo di cui all’art.53 del Decreto Legislativo n.171 in data 18 luglio 2005 e succ. mod. ed integrazioni; b) negli altri casi, si applica, autonomamente o in eventuale concorso con altre fattispecie, il reato contravvenzionale di cui all’art. 1231 del Codice della Navigazione. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservare e far osservare la presente ordinanza, la cui pubblicità verrà assicurata mediante l’affissione all’albo dell’ufficio, l’inclusione alla pagina “ordinanze” del sito istituzionale www.soverato.guardiacostiera.it , nonché l’opportuna diffusione tramite gli organi di informazione.




Altre notizie