Mercoledi, 18 settembre 2019 ore 20:09
     
Notizia

POLITICA / Scuole al Parlamento europeo, Ferrara (M5S) indice bando per visite

L'eurodeputata ha indetto il bando per ospitare studenti degli istituti di istruzione superiore secondaria della Calabria dall'8 all'11 dicembre

Mercoledì 11 Settembre 2019 - 13:29
CalabriaInforma.it: Scuole al Parlamento europeo, Ferrara (M5S) indice bando per visite

Indetto il bando promosso dall’eurodeputata Laura Ferrara per ospitare studenti degli istituti di istruzione superiore secondaria della Calabria dall'8 all'11 dicembre.

«Anche durante questo mandato – informa Laura Ferrara –, così come fatto in quello precedente, dedicherò le visite al Parlamento europeo alla conoscenza concreta dell’Istituzione ed alle opportunità che essa offre ai territori. La prima di una serie di iniziative che organizzerò nel corso di questi ulteriori 5 anni, non poteva che essere dedicata alle scuole. Verranno sorteggiati 5 istituti scolastici calabresi e saranno 45 gli studenti iscritti all’ultimo anno che le scuole dovranno selezionare, 9 beneficiari per scuola».

Il bando è stato comunicato agli uffici scolastici provinciali della Regione Calabria che ne daranno massima visibilità presso tutte le scuole calabresi. Gli istituti scolastici interessati, non sorteggiati durante le edizioni precedenti, dovranno inviare la domanda di partecipazione entro e non oltre le ore 12.00 di lunedì 7 ottobre. Il 10 ottobre 2019, in diretta streaming, saranno sorteggiate 5 scuole tra quelle che avranno inviato la domanda di partecipazione nei termini indicati. Le informazioni necessarie per poter partecipare alla diretta streaming saranno pubblicate nei giorni precedenti l'estrazione sul sito internet www.ferraralaura.eu e sulla pagina Facebook LauraFerraraM5s. 

«I ragazzi attraverso una visita guidata del Parlamento europeo si renderanno conto di quali sono i compiti e le funzioni di un eurodeputato ma soprattutto – conclude la parlamentare europea – comprenderanno meglio le funzioni e i poteri del Parlamento europeo. Non mancheranno approfondimenti su temi di strettissima attualità, quali immigrazione, fondi europei e digitalizzazione». 




Altre notizie