Sabato, 7 dicembre 2019 ore 23:53
     
Notizia

CRONACA / Il 'suocero d'oro', Le Iene a Vibo Valentia

Chi l’ha detto che i rapporti tra suocero e nuora sono difficili? Nella sanità di Vibo sembra succedere l’esatto contrario

Venerdì 15 Novembre 2019 - 12:49
CalabriaInforma.it: Il 'suocero d'oro', Le Iene a Vibo Valentia

Chi l’ha detto che i rapporti tra suocero e nuora sono difficili? Nella sanità di Vibo sembra succedere l’esatto contrario: la dottoressa Serena Velocci, moglie del consigliere regionale Vincenzo Pasqua, che deve tutta la sua promozione professionale al suocero Cesare Pasqua, potrebbe esserne testimone. E’ questa la conclusione di un servizio dell’ inviato delle Iene, Filippo Roma, che ha ricostruito la carriera della Dott.ssa Serena Velocci nell’ASP di Vibo Valentia, per mezzo degli esposti del dott. Francesco Massara, presidente provinciale dell’Ordine dei veterinari. Nel dicembre del 2013 il direttore generale dell’ASP di Vibo Valentia, nomina Cesare Pasqua presidente del comitato zonale, organo dell’azienda che dispone il conferimento degli incarichi di medicina specialistica ambulatoriale. A pochi giorni dalla sua nomina il dott. Pasqua bandisce 4 ore a tempo indeterminato della branca a Medicina del lavoro. In base a quanto riferisce il Dott. Massara nella graduatoria definitiva la nuora è seconda in graduatoria: a distanza di pochi giorni il bando di 4 ore viene revocato su richiesta dello stesso Cesare Pasqua per inopportunità. A distanza di poche settimane, tuttavia, le condizioni di inopportunità vengono meno tanto che verranno ribandite ben 10 ore a tempo determinato. Nel mentre era successo, In base a quanto sostiene Massara, che era stata redatta una nuova graduatoria, nella quale, la dottoressa Velocci si piazza al primo posto e quindi prende servizio proprio nel settore di attività diretto dal suocero. Nel 2015, con un nuovo colpo di scena, la dott.ssa Velocci si posiziona agli ultimi posti della graduatoria. Secondo Massara questo costituisce un fatto di estrema gravità perché così sarebbero stati lesi i diritti di tutti quelli che la precedevano in graduatoria. Come si conclude la sfavillante carriera? La dott.ssa Velocci verrà prima assunta a tempo indeterminato e, successivamente godrà di un incremento orario da 10 a 26 ore, ereditando le ore resesi disponibile per il decesso di un veterinario. Di fronte a Filippo Roma, il “suocero d’oro” Cesare Pasqua si trincera in un “non ricordo” dichiarando di non essere consapevole dei vari passaggi della vicenda che hanno portato all’assunzione della nuora.

IL SERVIZIO VIDEO DELLE IENE




Altre notizie